Tre giorni di appuntamenti con gastronomia, spettacoli e intrattenimento per tutte le età

Dopo l’inevitabile rinvio in primavera (la sagra avrebbe dovuto tenersi a fine maggio), Lavezzola è pronta a festeggiare con la 40esima edizione della Sagra della porchetta e del tortellino.

Da quattro decadi, Lavezzola nei giorni della sagra ospita circa 10mila visitatori, offrendo loro delle mostre nella zona del vecchio borgo del paese, un luna park per i più piccoli, dimostrazioni sportive, eventi musicali, una zona giovani dove poter ascoltare musica e bere qualcosa in compagnia (il «Porquito cocktail bar»), ma soprattutto tante specialità gastronomiche, dove a farla da protagonista sono i tortellini e la porchetta, cotta da 40 anni nello stesso camino nel bel mezzo della festa.

Venerdì 1 settembre alle 19 l’apertura della mostra fotografica «Lavezzola, i primi 50 anni del XX Secolo» al Borgo (cortile dei Fiorini); alle 20 sfilata delle majorettes, alle 21.15 lo spettacolo di Nicholas e alle 21:30 dj set al Porquito cocktail bar.

Sabato 2 settembre alle 21.15 «70 mi dà…80» e dj Pnk al Porquito cocktail bar.

Domenica 3 settembre al mattino alle 6.30 gara di pesca sportiva amatoriale all’agriturismo Massari e la sera alle 20 Reverse in concerto e tombola finale alle 22.

Lo stand gastronomico e i tre bar-ristoranti della sagra (Porquito, Pork&Chips, Porky’s) rimarranno aperti tutte le sere dalle 19, sabato e domenica anche a pranzo (dalle 11 per asporto tortellini e porchetta, dalle 12 per pranzo sul posto).

A Villa Verlicchi sarà possibile visitare le mostre «Libri d’artista ultime acquisizioni» e la personale di Andy Nalloyd sabato 2 e domenica 3 settembre dalle 18.30 alle 22 (ingresso gratuito). Inaugurazione venerdì 1 settembre alle 19.

La Sagra della porchetta è organizzata dall’associazione Sagra lavezzolese con il patrocinio e il contributo del Comune di di Conselice. I fondi raccolti dalla festa saranno devoluti allo Ior. Per ulteriori informazioni, visitare la pagina Facebook «Sagra della porchetta».