MARATONA DI RAVENNA.

Oltre 14mila partecipanti ai diversi appuntamenti in programma, numeri vicini ai record pre-Covid: sempre più stretto il legame tra la città e l’evento sportivo

Si spengono le luci della 24esima edizione della Maratona di Ravenna Città d’Arte. L’evento ravennate ha saputo animare la città e il territorio con una grande manifestazione di spessore supportata dai grandissimi numeri che l’hanno caratterizzata. Un fiume colorato e ricco di entusiasmo ha invaso Ravenna dal 10 al 12 Novembre per un evento atteso da mesi e che non ha tradito le aspettative portando nel capoluogo bizantino ben 14.321 partecipanti ai diversi appuntamenti in programma, superando il numero di presenze fatto registrare appena dodici mesi fa, un dato, quindi, sempre più vicino ai numeri pre-Covid. Un legame tra la città e il suo evento sportivo più rappresentativo che si è rafforzato, a dimostrazione della grande voglia di tutto il territorio di voler vivere le emozioni dei grandi eventi accogliendo a braccia aperte runner e turisti di tutto il mondo.

La galleria fotografica

I risultati

Nella 42,195 Km, la vittoria è stata conquistata dal keniano Kisorio Hosea Kimeli che ha fermato il cronometro a 2.17.01. A completare il podio maschile della 42, Legesse Tamru Mekonnen al secondo posto e l’italiano Filippo Bovanini al terzo con il tempo di 2.38.34. Nella gara di Maratona femminile, invece, la vittoria è andataall’etiope Tefera Kolole Mekashu che ha tagliato il traguardo in 2.32.42. A completare il podio sono state l’etiope Leta Bikile Teferi e l’italiana Silvia Luna in 2.49.15. Ma è nella Mezza Maratona la grande sorpresa di questa domenica, dove sono stati abbattuti i due record del percorso confermando la velocità del nuovo tracciato. Nella 21K maschile successo per il keniano Cheruiyot Thobias in 1.00.03 che ha battuto il record della gara abbassandolo di quasi 2 minuti, seguito dall’etiope Bute Gemechu Gishe in 1.00.12, terzo posto per l’italiano Pasquale Selvarolo che in 1.00.32 ha firmato il sesto crono all time italiano di Mezza Maratona maschile. Anche nella Half Marathon femminile i record non sono mancati perché la vittoria è andata alla ruandese Mukandanga Clementine, che ha abbattuto il record della gara portandolo a 1.10.49 seguita da Kwamboka Omosa Teresiah (Ken) e da Kosgei Patrober Jepchirchir (Ken).

Un weekend cominciato venerdì 10 con l’inaugurazione dell’Expo Marathon Village allestito presso il Pala de Andre’ che, quest’anno, ha fatto registrare la presenza di oltre 65 espositori provenienti da tutta Europa. Proseguendo al sabato, sono stati tantissimi i ravennati che si sono dati appuntamento di fronte all’ingresso del Pala de Andre’ per prendere parte alla Family Run, la non competitiva dedicata alle scuole e alle famiglie, ed alla Dogs&Run, la maratonina a sei zampe con cani e padroni uniti in un’esperienza unica e divertente. Un sabato concluso con circa 2.367 presenze, risultato dei 1334 partecipanti alla Family Run ed ai 283 cani della Dogs&Run accompagnati da intere famiglie e gruppi di amici con 750 persone al seguito dei simpaticissimi quattro zampe.

Ma il momento più emozionante è stato senza dubbio quello dello start di Domenica 12 con la presenza del Prefetto del Comune di Ravenna Castrese De Rosa e dell’Assessore allo sport e turismo del Comune di Ravenna Giacomo Costantini. Quest’anno una nuovissima doppia partenza dal Pala de Andre’, la prima riservata a Maratona e Mezza Maratona, con 3.570 runner iscritti (1.198 per la 42K e 2.372 per la 21K). Poi, il momento da brividi che l’intera città si è regalata con la Martini Good Morning Ravenna 10K ed i suoi 8.384 partecipanti. Una valanga di sorrisi, colori e brividi uniti dalla voglia di far parte di un grandissimo evento sportivo e non solo.

Tutti i risultati ufficiali della giornata sono disponibili sul sito www.endu.net.

Un fine settimana, dunque, da oltre 14mila partecipanti che ha portato in Romagna un numero ancor più imponente di turisti e visitatori da ogni angolo del mondo. Numeri che ancora una volta danno ragione al grande impegno profuso da tutto lo staff e dagli oltre 700 volontari che supportano Ravenna Runners Club per una Ravenna mai così bella.