“Uomini in scarpe rosse contro la violenza sulle donne”: il corteo in centro a Ravenna

La gallery

Oggi, sabato 25 novembre, si è svolto l’evento “Uomini in scarpe rosse contro la violenza sulle donne”, nell’ambito della Rassegna di eventi dedicata alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, promossa dal Comune di Ravenna e associazioni del territorio.

Un corteo, formato in particolare da uomini, ma al quale hanno potuto partecipare tutti, ha sfilato per le vie del centro. Durante il percorso, partito dai giardini Speyer, sono state due soste nelle quali sono stati letti alcuni testi: la prima in via Padre Genocchi e la seconda in piazzetta Serra, davanti al monumento alle vittime di femminicidio. Alle 11.30 l’arrivo in piazza Unità d’Italia, dove ha avuto luogo una performance a cura di Lady Godiva Teatro. L’evento si è concluso verso mezzogiorno.

Contrastare la violenza sulle donne

“Attraverso iniziative come questa – ha dichiarato l’assessora alle Politiche e cultura di genere Federica Moschini vogliamo rimarcare l’importanza a intervenire per contrastare la violenza sulle donne e promuovere la cultura del rispetto e dei diritti delle donne contro ogni tipo di discriminazione. Con questa manifestazione cerchiamo di sensibilizzare soprattutto gli uomini su un tema che è purtroppo sempre più all’ordine del giorno”.

L’obiettivo dell’iniziativa Uomini in scarpe rosse contro la violenza sulle donne era quello di raggiungere l’attenzione del maggior numero di uomini possibile, facendo scaturire in loro delle domande. L’obiettivo non è solo quello di intercettare i potenziali uomini violenti, bensì la possibilità di poter stimolare negli uomini una riflessione sul tema, far sorgere l’interrogativo: “cosa stiamo effettivamente facendo di costruttivo affinché il fenomeno possa invertire la sua tendenza; quanto riusciamo a trasmettere ai nostri figli, agli amici, ai colleghi di lavoro”. L’auspicio è che sempre più uomini operino affinché la violenza sulle donne inverta la rotta, è una necessità che i ripetuti fatti di cronaca dimostrano senza ombra di dubbio.

La manifestazione pubblica è stata realizzata dall’assessorato alle Politiche e cultura di genere del Comune guidato dall’assessora Federica Moschini, in collaborazione con Femminile Maschile Plurale Aps e le associazioni ANC-Nucleo Volontariato, Avis OdV Ravenna, Pubblica assistenza Città di Ravenna OdV, Lady Godiva teatro Aps, Ravenna Teatro, Linea rosa OdV, Cittattiva, Arcigay Ravenna, Cnai Ravenna.