Nella giornata di dopodomani, domenica 7 aprile, alle 21, ecco “E’ prinzipì”, spettacolo che, grazie alla rilettura di un grande classico, omaggia la ricchezza della tradizione linguistica e musicale romagnola

Nella giornata di dopodomani, domenica 7 aprile, al teatro comunale Chiari di Cervia, alle 21, è in programma “E’ prinzipì”, spettacolo organizzato in occasione del centenario dalla prima composizione di Secondo Casadei e omaggio alla ricchezza della tradizione linguistica e musicale della Romagna.

Un “Piccolo principe” tutto romagnolo, come illustrato in una nota, magistralmente raccontato da Gianni Parmiani, attore, nella versione tradotta da Gilberto Casadio e da Renzo Bertaccini, entrambi autori faentini. Ad accompagnarlo, le musiche di Casadei, il più celebre autore di liscio romagnolo, eseguite in una chiave sinfonica originale e inedita dall’ensemble “La Corelli”, negli arrangiamenti curati dal maestro Giorgio Babbini, direttore ospite della serata. Uno spettacolo reso ancora più coinvolgente dalla partecipazione straordinaria dei ballerini del gruppo “Malpassi”, corpo di ballo folk tradizionale alla Casadei.

Musica e parole della tradizione romagnola rivivranno, così, in una serata, organizzata grazie alla sinergia tra “La Corelli”, il Ministero della cultura, la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Cervia, “Aiam” e “Tuke sas”, che omaggia il passato attraverso l’occhio del presente, e la cultura di un territorio nel respiro più ampio del patrimonio culturale mondiale, per creare un ponte tra nazioni e generazioni, conclude la nota.

Per quanto riguarda i biglietti dello spettacolo dal titolo “E’ prinzipì”, in programma nella giornata di dopodomani, domenica 7 aprile, al teatro comunale Chiari di Cervia, alle 21, già acquistabili inviando una mail all’indirizzo biglietteria@lacorelli.it, l’intero costa 10€; mentre, il ticket valido per l’ingresso ridotto, riservato agli under 25, costa 5€.