Sabato 20 e domenica 21 aprile tante piante fiorite e più di 200 varietà di aromatiche

Sabato 20 e domenica 21 aprile, il tour della manifestazione florovivaistica organizzato da Piazze in Fiore, trasformerà Piazza Kennedy con tantissime varietà di piante e fiori, anche rari e da collezione che sbocceranno in primavera e per tutta l’estate.

Esemplari perfetti per i giardini e gli spazi esterni come terrazzi, balconi e davanzali ma anche per la casa e gli spazi interni.

Quest’anno come non mai si potranno acquistare piante fiorite e gemmate come camelie, ortensie, begonie e gerani anche di grandi dimensioni. Richiestissime, di facile coltivazione e rifiorenti per tutta la primavera e l’estate le: surfinee, le potunie e il loro ibrido: le million bells; i fiori, più piccoli rispetto a quella della petunia, in un solo vaso vanno dal rosa, al bianco, al viola, al giallo. Coltivate in giardino, in terrazzo o appese in un bel paniere regaleranno allegria per tutta la stagione.

Presente la Sterlizia, conosciuta anche come “Uccello del Paradiso”. Una pianta dalle straordinarie caratteristiche, che attira l’attenzione per via della sua particolare forma che ricorda quella di un uccellino dai colori vivaci.

Nonostante l’insolita forma, la pianta originaria dell’Africa Australe, è in realtà piuttosto semplice da coltivare, anche in vaso. Perfetta per arricchire appartamenti, balconi e terrazze, dato che resiste anche a temperature elevate e caldo estivo. È importante piantarla in un terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche. Durante i mesi più freddi, è consigliabile proteggerla dal gelo.

Per gli amanti dei colori vivaci imperdibili orchidee, dipladenie, e il mesembriantemo, detto anche amico del sole, è una delle più belle piante da fiore ad “effetto” anche per il balcone in colori arancio, lilla, giallo. Si propaga rapidamente e forma cuscini di vegetazione molto colorati.
In piazza Kennedy arrivano anche ginseng, curcuma e cicas, sia grandi che piccole che donano un tocco esotico ai nostri spazi casalinghi.

Chi è alla ricerca della pianta perfetta per creare siepi maestose troverà le bouganville spettacolari e già di grandi dimensioni, gelsomini profumatissimi e le clematidi. Queste ultime, perenni di tipo arbustivo, volubile o rampicante possono essere alte fino a dieci metri e più. La tendenza è quella di mischiarle all’interno delle siepi per donare colore e profumo.

Non mancheranno le erbe aromatiche, spontanee, officinale e bio in più di 200 varietà da utilizzare in cucina per preparare gustose pietanze, dal rosmarino al basilico, dal timo al coriandolo, passando per la salvia, la santoreggia e le tantissime varietà di menta, pomodori e tante tipologie di peperoncini in vari livelli di piccantezza. Ma anche qualcosa di insolito come l’erba oliva, che profuma di olive taggiasche, o la paederia lanuginosa al caratteristico odore che ricorda il formaggio. Il fiore elettrico con i fiori frizzanti in tendenza per anche per arricchire cocktails e piatti gourmet e il nasturzio utilizzato da tanti chef con il suo fiore piccante.

Infine piante erbacee perenni di colori e tipologie differenti, cespugli da fiore, ulivi, agrumi, bergamotti, mandarini e limoni. Ad integrazione del mercato dei fiori si troveranno pure gli stand di artigianato selezionato e articoli per il giardino con vasi e contenitori, anche di grandi dimensioni, per completare la proposta vivaistica, seguendo la tendenza del garden design. È dimostrato infatti che molte persone ritrovino l’equilibrio psico-fisico tramite la connessione con la natura, che dona conforto e distrae dai problemi umani.

Ravenna in Fiore è davvero per tutti, sia per l’appassionato del giardinaggio, sia per il neofita che vuole approcciarsi per la prima volta al settore per abbellire i propri balconi, senza necessariamente dover disporre di un giardino. I floricoltori presenti sono produttori, oltre ad acquistare direttamente da loro senza ulteriori costi aggiuntivi, saranno a disposizione per fornire consigli su come coltivare al meglio le piante.

Ravenna, città d’arte offre tanti percorsi culturali, oltre al tour dei mosaici, si potrà visitare Palazzo Rasponi dalle Teste, proprio in Piazza Kennedy, aperto ad ingresso libero. Il sabato sarà visitabile anche l’orto botanico, chiamato anche il giardino delle erbe dimenticate, di piazzetta Serra (tra piazza Kennedy e il duomo), dalle ore 9 alle ore 12.30. Infine dopo decenni di recupero, riapre Palazzo Guccioli e sarà finalmente possibile visitare le Sale di Lord Byron.

Ingresso libero
Orario continuato dalle 9 alle 20