Artevento Cervia
Artevento Cervia

Superati i 600.000 visitatori

Trionfa la 44° edizione di Artevento Cervia, il Festival Internazionale dell’Aquilone più longevo al mondo dedicato alla pratica dell’arte eolica come forma d’arte ed emblema ecologista che quest’anno si è concluso collezionando uno straordinario afflusso di pubblico italiano ed internazionale con numeri da record mai registrati prima d’ora.

L’edizione dedicata alla rinascita della Regione Emilia-Romagna dopo la terribile alluvione della scorsa primavera non si è lasciata intimidire dalla variabilità delle condizioni metereologiche di aprile, superando di gran lunga i numeri degli anni precedenti e accogliendo sulla spiaggia variopinta di Pinarella di Cervia visitatori italiani dalla Sicilia al Piemonte, ma soprattutto stranieri provenienti da ogni parte del Pianeta. Diretta da Caterina Capelli, questa straordinaria edizione del festival delle meraviglie ha visto la partecipazione di numerosi performer professionisti, designer e campioni internazionali di volo acrobatico tornati nel loro “luogo dell’anima” alle porte meridionali del Parco del Delta del Po per allietare i presenti con show indimenticabili, celebrando la cultura e le tradizioni legate all’aquilone e promuovendo, al contempo, il dialogo, la fratellanza fra i popoli e l’ecosostenibilità ambientale.

Oltre ai focus sulla cultura e le tradizioni dell’Oriente, questa 44° edizione si è distinta per il suo programma ricco di novità e collaborazioni speciali, con ospiti rappresentativi di tutte le tematiche che ARTEVENTO CERVIA porta avanti dal 1981 – tra le quali la tutela ambientale, insieme alla fratellanza e all’unità nella diversità come valori fondanti dell’umanità e del diritto dell’individuo – e testimonial d’eccezione, quali Antoniano Bologna e i bambini dello Zecchino d’Oro, scelti come Ambasciatori in quanto portavoce di una cultura della Pace.

Ma arriviamo ai numeri. Anche quest’anno ARTEVENTO CERVIA ha superato i 600.000 visitatori, dando vita ad un’edizione documentata da ben 30 emittenti televisive internazionali, con una copertura trasversale su pressoché tutte le emittenti italiane: dai TG alle emittenti regionali, passando per Mediaset fino ad arrivare ai più seguiti canali della RAI, come GEO RAI 3, TG2 RAI 2 – Costume e Società e RaiNews, media partner di ARTEVENTO CERVIA 2024 insieme a Rai Pubblica Utilità e TGR.

In questi giorni sono giunte a Cervia ben 50 delegazioni provenienti dai 5 continenti e oltre 250 “artisti del vento” di fama mondiale per celebrare la disciplina sportiva dell’aquilone, tra cui il campionato italiano di volo acrobatico Cervia’s Cup a cura di STACK Italia Federazione Volo Acrobatico, partner sportivo di ARTEVENTO.

Si contano inoltre ben 2 mostre: una dedicata al campione e designer britannico Carl Robertshaw e un’altra al Maestro tedesco della KAP Kite Aerial Photography Wolfgang Bieck.

In più quest’anno il prestigioso Premio Speciale per Meriti di Volo è stato consegnato a 2 realtà, tra cui Amnesty International Italia – nella persona di Riccardo Noury, portavoce dal 2003 – accolto a Cervia in rappresentanza dei temi della pace e dei diritti umani. Hanno preso parte alla manifestazione anche ResQ People Saving People, Festival delle Culture Ravenna e Fondazione PerugiAssisi.

Non sono mancati i laboratori e i corsi riservati a scuole di ogni ordine e grado, per bambini e per adulti, ai quali la manifestazione dedica da sempre la parte più preziosa della sua programmazione annuale. Quest’anno sono stati realizzati 1000 laboratori per le scuole e altri 1000 per un pubblico aderente, per un totale di 2000 laboratori di aquiloni.

L’edizione dei record si è inoltre storicizzata grazie alla realizzazione di ben 3 annulli postali speciali che hanno visto la vendita di oltre 3000 francobolli, dedicati ai temi del festival e realizzati da Filatelia Poste Italiane, primo fra tutti quello dedicato a Guglielmo Marconi, realizzato in occasione della celebrazione dei 150 anni dalla morte del famoso scienziato bolognese in collaborazione con la Fondazione Guglielmo Marconi e il Museo Marconi.

La direttrice artistica Caterina Capelli si è espressa così sui risultati di questa edizione: “Sono molto soddisfatta perché proprio la stessa edizione che rappresenta una svolta nella storia del nostro impegno grazie al progetto del Ministero della Cultura a sostegno del nostro Centro di Formazione Museo dell’Aquilone, ha sancito anche una partnership con Antoniano Bologna e Fondazione Perugiassisi, invitandoci a sedere al tavolo della pace della storica marcia e rinnovando quel dialogo con Amnesty International Italia e ResQ People Saving People che fa di ARTEVENTO non solo il più longevo Festival Internazionale dell’Aquilone del mondo ma anche l’unico che dedica il suo spettacolo alla promozione dei diritti umani e della sostenibilità ambientale! Vivo la direzione di questo festival ideato da mio padre come un privilegio e sono innamorata sia dei suoi temi che della famiglia di artisti che lo frequenta: è un luogo magico, un dono al pubblico ma anche una sollecitazione continua e vivace per gli artisti ospiti che lo vivono come un appuntamento irrinunciabile per rigenerarsi anche spiritualmente. Sono soddisfatta dei numeri record registrati e dell’indotto economico per la città, ma il tesoro che questo festival rappresenta è di carattere culturale ed è mia intenzione lavorare con sempre maggior determinazione affinché le donazioni ricevute da Giappone, Cina, Corea, Colombia e USA proprio in questi giorni trovino la giusta collocazione per onorare la generosità di questi paesi e anche dei loro istituti di cultura che ci patrocinano.” In riferimento ai progetti futuri ha poi affermato: “Ho diretto questo festival già pensando al prossimo anno, con una serie di sorprese meravigliose per festeggiare i 45 anni e un programma ancora più ampio nel tempo e nello spazio. Il mio lavoro quotidiano è sempre proiettato al futuro perché la traccia di questa esperienza unica al mondo continui a parlare ai bambini che verranno di una arte poetica e salvifica…”

Tutte le anticipazioni sui prossimi appuntamenti

ARTEVENTO CERVIA guarda già verso il futuro. Anche quest’anno, la manifestazione approfondisce la vocazione pacifista dello storico Festival Internazionale attraverso la realizzazione della seconda edizione del suo evento autunnale, intitolato One Sky One World – Un Cielo Un Mondo – Festival degli Aquiloni per la Pace e in programma dall’11 al 13 ottobre 2024 fra il comparto dei Magazzini del Sale e la spiaggia di Cervia. Questo appuntamento invita il pubblico a divenire protagonista di una spettacolare azione collettiva, omaggiando lo spirito dell’omonima giornata mondiale di volo di aquiloni per la pace e celebrandola proprio nella cittadina romagnola consacrata “capitale dell’arte che vola” grazie alla longevità e alla fama del suo storico Festival.

Per l’occasione è prevista la Marcia per la Pace, organizzata dalla Fondazione PerugiAssisi in collaborazione con i centri regionali di pace e il comune di Cervia, con il concerto dei bambini dello Zecchino d’Oro e la partecipazione di Antoniano Bologna.

Vi comunichiamo che la 45° edizione di ARTEVENTO CERVIA è già in preparazione, con uno strepitoso calendario di eventi tutto da scoprire, in programma dal 19 aprile al 4 maggio 2025.