L'autodromo di Imola (foto di repertorio shutterstock)
L'autodromo di Imola (Shutterstock.com)

Nel weekend dal 17 al 19 maggio all’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” attesi oltre 200mila spettatori

Diciannove curve, 10 a sinistra e 9 a destra, 4.909 km da percorrere in 63 giri per un totale di 309.049 km. Curve e rettilinei che hanno fatto la storia dell’automobilismo.

La Formula 1 torna all’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola dal 17 al 19 maggio con il Formula 1 MSC Cruises Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna.

Dopo la cancellazione dell’edizione 2023 a causa dell’alluvione che ha duramente colpito la regione, il grande circus fa di nuovo tappa in Emilia-Romagna con la settima prova del Mondiale 2024, primo appuntamento europeo di quest’anno. Questa mattina in Regione, a Bologna, la presentazione di uno degli appuntamenti di punta del calendario sportivo in Emilia-Romagna.

Per il week end all’insegna dei motori e della velocità sono attesi oltre 200mila spettatori. Il Gran Premio di Formula 1, infatti, è una delle leve della crescita economica del territorio. Lo testimoniano i dati relativi all’ultima edizione disputata, quella del 2022, che ha creato un giro di affari pari a 274 milioni e 167 mila euro (Fonte JFC).

Nel 2022 sono state 60 le tv collegate e 82,2 milioni gli spettatori che hanno seguito la corsa.

Il week end a Imola

Il programma del Gran Premio prevede venerdì due sessioni di prove libere dalle 13.30 alle 14.30 e dalle 17 alle 18; il sabato la terza sessione di prove libere dalle 12.30 alle 13.30 a cui seguirà la qualifica dalle 16 alle 17. Domenica il via del GP è previsto per le 15. Oltre alla Formula 1 saranno in pista Formula 2, Formula 3 e Porsche Supercup.