Da giovedì 6 a venerdì 28 giugno al teatro Rasi di Ravenna la rassegna organizzata da “Drammatico vegetale/Ravenna teatro”

Da giovedì 6 a venerdì 28 giugno, al teatro Rasi di Ravenna, è in programma “Dalle 7 alle 9. Teatro, giochi e picnic sul prato”, ormai tradizionale rassegna organizzata da “Drammatico vegetale/Ravenna teatro” e dedicata a un pubblico a partire dai due anni, con in calendario quattro appuntamenti, tutti con inizio alle 19 e tutti con un picnic finale (col cestino a base di ingredienti biologici e di commercio equo a cura di “Villaggio globale” che, al prezzo di 6€ per i bambini e di 10€ per gli adulti, si può o portare da casa, oppure prenotare a teatro) da gustare in giardino tra giochi e sorprese. Tra l’altro, gli show w la merenda sono confermati anche in caso di maltempo.

Il primo spettacolo, in calendario giovedì 6 giugno, dal titolo “Cappuccetto, il lupo e altre storie” e a cura di “Drammatico vegetale”, è rivolto a bambine e bambini a partire dai tre anni. Si tratta di un testo, proprio del teatro di figura e di narrazione, per vivere l’emozione della paura e per trovare uno scarto nella magia, affrontando con umorismo le storie della tradizione in cui è presente il lupo.

Il secondo appuntamento, invece, è in calendario giovedì 13 giugno, si intitola “Lavandaie di nuvole” ed è organizzato da “Teatro Pan”. Rivolto ai bambini piccoli a partire dai tre anni, racconta la storia di due lavandaie che puliscono i loro panni sul bordo di un ruscello immaginario, trasformandoli in nuvole. Il loro destino sarà il mare, che li accoglierà con la tenerezza e con la gioia di un ritorno a casa. 

“Drammatico vegetale”, poi, tornerà in scena per la terza data, in programma giovedì 20 giugno, con “Uno, due, tre…”, spettacolo di teatro per la prima infanzia a partire dai due anni. Si tratta di un affresco a tre dimensioni raccontato da due attori di poche parole che, accompagnati dalle musiche di Ligeti, di Nino Rota, di Satie e di Ludovico Einaudi, narrano una storia in cui i colori di Piet Mondrian diventano protagonisti.

L’ultimo appuntamento, invece, è in calendario venerdì 28 giugno e sarà a cura di “Teatro all’improvviso”. Dal titolo “Pensieri sottili”, è uno show di teatro di figura e di oggetti, per bimbi dai tre anni, in cui i pensieri si concretizzano in colorate figure di cartone e lo spettatore è sospeso tra quello che succede e tra quello che potrebbe accadere. Niente è prevedibile, ma tutto è possibile.

In merito a “Dalle 7 alle 9. Teatro, giochi e picnic sul prato”, iniziativa in programma a giugno, al teatro Rasi di Ravenna, si sono espressi Pietro Fenati ed Elvira Mascanzoni, con le seguenti parole: “Sebbene la ‘Stagione dei teatri’ rivolta al mondo della scuola si sia appena conclusa, già ci prepariamo per una nuova avventura. Quattro appuntamenti di teatro per bambine e per bambini, per genitori e per nonni, quattro momenti per stare insieme sia a teatro che nel parco del Rasi, per giocare e per fare un bel picnic. Il teatro si rivela, dunque, il luogo per eccellenza della socialità, dove fare nuove conoscenze tra bambini e adulti, in attesa di partire per le vacanze al mare, in montagna e, perché no, in campagna all’aria aperta. Ricarichiamo le batterie per le prossime fatiche scolastiche e di lavoro”, hanno concluso Fenati e la Mascanzoni. 

Per quanto riguarda i biglietti della rassegna, acquistabili, essendo i posti limitati, o online visitando il sito web www.ravennateatro.com, o negli uffici di “Ravenna teatro” a Ravenna, aperti dal dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 (contattabili telefonando allo 0544 36239), oppure telefonando, da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, allo 0544 30227, l’ingresso unico costa 5€; per i gruppi da sei persone che assistono allo stesso spettacolo, è prevista la promozione “6 in gruppo”, con sei ingressi a 24€; mentre, per le famiglie, è stata preparato un prezzo di 16€ valido per quattro ingressi.