L’arena estiva della città, in una veste completamente rinnovata nel parco della rocca Brancaleone, comincerà con l’anteprima nazionale del film dal titolo “Hit man”, di Richard Linklater

A Ravenna torna “Rocca cinema” e sempre nel segno della gestione “Cinemaincentro”. La tradizionale arena estiva cittadina, infatti, debutterà mercoledì 26 giugno in una vesta assolutamente inedita. I lavori di riqualificazione in corso, che interessano l’area della rocca Brancaleone solitamente destinata alle proiezioni cinematografiche, hanno infatti imposto un cambio di location per l’estate del 2024.

Le proiezioni saranno sempre all’interno della rocca, ma la nuova arena sorgerà di fronte all’ingresso tradizionale del cinema, nella zona a nord del parco. Sono previsti trecento posti a sedere, un proiettore cinematografico 2K e uno schermo di 5 metri per 8 metri. Le proiezioni, tutte con inizio alle 21.30, cominceranno con la proiezione in anteprima nazionale del film dal titolo “Hit man-Killer per caso”, di Richard Linklater. Per quanto riguarda il cartellone, invece, sarà diviso in due parti, con la prima in programma fino a fine luglio; mentre, con la seconda, in calendario da agosto a metà settembre, in modo da inserire al meglio, durante l’estate, le anteprime nazionali e gli ospiti.

Anche quest’anno, si rinnova la collaborazione con “Soundscreen festival”, che, da mercoledì 3 luglio con “Back to black”, ritratto di Amy Winehouse, cantante britannica scomparsa prematuramente all’età di ventisette anni, accompagnerà la presentazione di alcuni film a tema musicale. Inoltre, prosegue la fruttuosa collaborazione con “Amata Brancaleone”, l’associazione che si occupa, con entusiasmo, come affermato in una nota, della promozione della rocca ravennate come parco pubblico e come luogo di aggregazione sociale. Nella seconda parte dell’estate, verrà organizzata una serata insieme all'”Amata”, con lo scopo di promuovere le attività dell’associazione. Infine, sono previste serate speciali a tema gastronomico, in collaborazione coi gestori del bar della Rocca, annunciate di volta in volta durante l’estate, termina la nota.

Di seguito, il calendario delle prime proiezioni, tutte con inizio alle 21.30, in programma per “Rocca cinema”, tradizionale arena estiva di Ravenna:

  • mercoledì 26 giugno, “Hit man-Killer per caso”, di Richard Linklater; film in anteprima nazionale del talentuoso regista, che racconta di un timido professore di filosofia di New Orleans, città statunitense, che lavora part-time come consulente informatico per il dipartimento di polizia cittadino. Quest’ultima occupazione, all’improvviso, prenderà una piega inaspettata
  • giovedì 27 giugno, “Food for profit”, di Pablo D’Ambrosi e Giulia Innocenzi; primo ospite della stagione, con D’Ambrosi, regista, che presenterà uno dei casi cinematografici dell’anno. Documentario che mostra il filo che lega l’industria della carne, le lobby e il potere politico. Al centro, infatti, i miliardi di euro che l’Europa destina agli allevamenti intensivi, che maltrattano gli animali, che inquinano l’ambiente e che rappresentano un pericolo per future pandemie. Il film sarà preceduto dal cortometraggio tedesco dal titolo “Enjoy your meal”, di Sofie Kienzle e di Christian Manzke, della durata di circa due minuti e mezzo  
  • venerdì 28 giugno, “C’e ancora domani”, di Paola Cortellesi; film rivelazione della stagione, con la Cortellesi che, insieme a Valerio Mastandrea, ne è anche l’interprete. L’opera è un magnifico affresco della dura lotta di emancipazione delle donne. Il film, tra l’altro, ha vinto sei David di Donatello
  • sabato 29 giugno, “Un mondo a parte”, di Riccardo Milani; commedia con Antonio Albanese e con Virginia Raffaele che cercano disperatamente di salvare una scuola di montagna destinata alla chiusura. La scuola pluriclasse, a causa del calo demografico particolarmente accentuato nelle aree interne, e quindi per scarsità di nuove iscrizioni, sembra essere destinata alla soppressione
  • domenica 30 giugno, “Cattiverie a domicilio”, di Thea Sharrock; altro grande successo della passata stagione, con Olivia Colman. Nel 1922, a Littlehampton, città inglese, la routine di una piccola cittadina viene sconvolta da una serie di lettere anonime oscene e cariche di insulti, indirizzate a Edith Swan, donna devota, cristiana, con la sua fama di rettitudine e di impeccabilità morale che la precede. Tutto il contrario della sua vicina di casa Rose Gooding, immigrata irlandese vivace, ribelle e anticonformista
  • giovedì 4 luglio, “Io e il secco”, di Gianluca Santoni; secondo appuntamento con gli autori, con Santoni che, insieme a Francesco Lombardo e a Swamy Rotolo, entrambi attori, presenterà il film, girato, l’estate scorsa, sui lidi ravennati. La pellicola racconta la storia di Denni, un bambino di dieci anni molto legato a Maria, sua mamma, stanco di vedere la donna maltrattata da suo padre. Prima del filmm, inoltre, sarà proiettato il corto “Katvoman”, di Hedi Sheibani, regista iraniano, della durata di circa sette minuti, che ha vinto il premio dedicato alle scuole di cinema all’edizione del 2024 del festival “Corti da sogni-Antonio Ricci”

In merito all’iniziativa dal titolo “Rocca cinema”, in programma quest’estate, alla rocca Brancaleone di Ravenna, si è espresso Fabio Sbaraglia, assessore alla cultura del Comune bizantino, con le seguenti parole: “La città, ogni anno, aspetta con affetto l’avvio della rassegna cinematografica, e quest’estate, proprio perché l’area dell’arce è coinvolta da lavori massicci di ristrutturazione, era ancora più importante, per noi, garantire la continuità del cinema all’aperto. Siamo molto felici, e di questo ringraziamo la disponibilità e la collaborazione dei gestori del parco, di essere riusciti a trovare una soluzione che mantenga quest’attività negli spazi della rocca”, ha concluso Sbaraglia.

Anche Alberto Beltrani e Tiziano Gamberini, entrambi di “Cinemaincentro”, si sono espressi in merito al tema con le seguenti affermazioni: “Ripartiamo con grande entusiasmo dopo che, nelle estati del 2022 e del 2023, ‘Rocca cinema’ si è piazzata nella top ten delle arene estive italiane per afflusso di pubblico. L’estate scorsa, con oltre 16.000 spettatori complessivi, siamo stati la seconda arena dell’Emilia-Romagna, prima di noi solo l’arena Puccini di Bologna. Per cui siamo molto felici di proseguire nel percorso intrapreso e di offrire una nuova stagione che proporrà, come di consueto, tanti film di assoluto interesse e tanti ospiti che saranno a Ravenna per presentare le loro opere. Per quanto riguarda il nuovo luogo di proiezioni, non è un ripiego, anzi, rappresenta un’ottima soluzione di sicuro impatto per il pubblico. L’arena su due lati è schermata dalle mura della rocca, e nel terzo lato avremo un rivestimento di pannelli fonoassorbenti. Siamo convinti che il pubblico apprezzerà questa soluzione, e si ricreerà quella magia che ha sempre caratterizzato gli appuntamenti di ‘Rocca cinema’. La programmazione proseguirà fino a settembre”, hanno terminato Beltrani e Gamberini.

Anche la stagione del 2024 vedrà la collaborazione del circolo “Sogni”, con la proposizione di alcuni dei migliori cortometraggi ammirati nel corso dell’ultima edizione del festival “Corti da sogni-Antonio Ricci”, motivi per cui si sono espressi Roberto Artioli e Matteo Papi, entrambi del circolo, con le seguenti dichiarazioni: “Siamo felici di poter dare il nostro contributo anche quest’anno. La collaborazione con ‘Cinemaincentro’ è sempre più salda, e l’appuntamento estivo rappresenta una grande opportunità per riproporre le opere maggiormente apprezzate durante il festival di cortometraggi. I primi appuntamenti sono in programma giovedì 27 giugno, con la graffiante opera tedesca dal titolo ‘Enjoy your meal’ della Kienzle e di Manzle, e giovedì 4 luglio, con ‘Katvoman’, corto iraniano di Sheibani, vincitore del premio ‘Film school’. Martedì 9 luglio, poi, sarà proiettata ‘La montée’, opera di David Tessier, regista francese, vincitrice della sezione ‘Green planet’ del festival, che racconta il mondo dell’informazione e dei cambiamenti climatici. Giovedì 25 luglio, infine, sarà trasmesso ‘Busan, 1999’, corto sudcoreano, il migliore internazionale alla venticinquesima edizione di ‘Corti da sogni’, in abbinamento al film dal titolo ‘Past lives’”, hanno concluso Artioli e Papi.

Per quanto riguarda i biglietti, “Rocca cinema” aderisce a “Cinema revolution-Che spettacolo l’estate”, iniziativa promossa dal Ministero della cultura che prevede, per i film italiani ed europei, il costo del ticket ingresso di 3,50€. Per quanto riguarda il biglietto di ingresso per i film non europei, il ticket costa 6,50€.

Per maggiori informazioni è necessario visitare il sito web www.cinemaincentro.com.