Piatti tipici di diverse nazioni e musica in piazza

Oltre 350 persone hanno partecipato sabato 6 luglio alla ventesima edizione della Cena dei Popoli di Bagnacavallo, che proponeva piatti tipici di diverse nazioni e musica in piazza della Libertà.

Accanto al presidente dell’associazione Jam Salam, Justin Kamga, hanno salutato gli intervenuti il sindaco Matteo Giacomoni e gli assessori Maura Zavaglini e Fabio Bassi.

Erano presenti cibi da Afghanistan, Albania, Camerun, Marocco, Mozambico, Nigeria, Polonia, Romagna, Romania, Senegal, Tunisia e Ucraina con anche menu vegetariani e gluten free. Sul palco hanno suonato i gruppi PressaPoco Band e Jam Republic.

Il ricavato della serata sarà destinato in parte al cofinanziamento dei corsi di Lingua italiana e Cultura civica per gli stranieri a Bagnacavallo: durante la serata è stata effettuata la consegna delle certificazioni di frequenza a allieve e allievi dei corsi per l’anno scolastico 2023/2024.

La Cena dei Popoli è stata organizzata, con il patrocinio del Comune, da Jam Salam e dalle associazioni della Rete Restiamo Umani: Amici del Mozambico, Caritas Parrocchiale, Cif, Coordinamento per la Pace, Circolo Arci Casablanca, Cittadino attivo, Comunicando, Help For Family, HumuSapiens, in collaborazione con: Consiglio di Zona Bagnacavallo Centro, Coop. Soc. La Pieve, Pro Loco, Ipb Italia, Parrocchia di San Michele, Amici di Neresheim, Associazione Gea, Cooperativa Teranga, Cpia Ravenna e tante aziende del territorio.