A Ravenna e Cervia anche allerta gialla per il mare agitato, a Faenza e in Bassa Romagna raffiche più lievi

Secondo le previsioni meteo nelle prime ore di domani, martedì 7 Luglio, e nel corso della mattinata, un deciso aumento della ventilazione di Bora da nord-est è in arrivo sul mare e sui settori costieri della regione. Sono previsti sui settori litoranei e sul mare venti tra i 74 e gli 88 km/h, con raffiche localmente anche superiori. Nelle aree di pianura adiacenti al settore costiero sono previsti venti tra 62 e 73 km/h.

Contestualmente probabile anche mare al largo fino ad agitato (altezza dell’onda circa 3 m, fino a 2,5 m sottocosta) con rapido innalzamento dell’onda. Potranno inoltre verificarsi anche localizzate erosioni dei litorali. Tutti questi fenomeni dovrebbero poi attenuarsi nella seconda parte della giornata.

Per questo, dalla mezzanotte tra oggi, lunedì 6 luglio, e domani, martedì 7 luglio, fino a quella successiva, sarà attiva nel territorio del comune di Ravenna l’allerta meteo numero 50, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia Romagna. L’allerta è arancione per vento e gialla per stato del mare e criticità costiera, ed è valida anche per il Comune di Cervia. Allerta gialla per il vento, invece a Faenza e nei comuni della Bassa Romagna.

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare).

Il sindaco Michele de Pascale, autorità comunale di protezione civile, raccomanda “di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati; non accedere a moli e dighe foranee e prestare particolare attenzione nel caso in cui si acceda alle spiagge”.