Rami dell'albero mossi dal vento (foto di repertorio shutterstock)
Foto di repertorio shutterstock

L’allerta è gialla per quanto riguarda i comuni di Ravenna e Cervia, arancione per Casola Valsenio e Riolo Terme

Dalle 12 di oggi, martedì 1 dicembre, alla mezzanotte tra domani, mercoledì 2 dicembre, e dopodomani, è attiva nel territorio dei comuni di Ravenna e Cervia, l’allerta meteo numero 92, per vento, stato del mare e criticità costiera, emessa dall’Agenzia regionale di protezione civile e da Arpae Emilia-Romagna. L’allerta è gialla, mentre è arancione per il pericolo neve nei comuni di Casola Valsenio e Riolo Terme.

A partire dal pomeriggio di oggi, 1 dicembre, infatti, sono previste precipitazioni che interesseranno inizialmente l’Appennino centro-occidentale, per poi estendersi , dalla serata-nottata all’intera regione. Proseguiranno poi, con diverse intensità, per l’intera giornata di domani 2 dicembre. Le precipitazioni saranno a carattere nevoso sui rilievi con quota neve attorno a 500 metri. In pianura i fenomeni inizialmente saranno sotto forma di pioggia per poi trasformarsi in neve in nottata.

Per la giornata di domani inoltre si prevedono venti forti (fra 62 Km/h e 74 Km/h) sull’Appennino centro occidentale e la costa.

Il mare sarà molto mosso o agitato con altezza d’onda fra 2,5 e 3,2 metri con direzione d’onda proveniente da est.

L’allerta completa si può consultare sul portale Allerta meteo Emilia-Romagna (https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/) e anche attraverso twitter (@AllertaMeteoRER); sul portale sono presenti anche molti altri materiali di approfondimento, tra i quali le indicazioni su cosa fare prima, durante e dopo le allerte meteo, nella sezione “Informati e preparati” (http://bit.ly/allerte-meteo-cosa-fare).

Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, sistemare e fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati, non accedere a moli e dighe foranee e prestare particolare attenzione nel caso in cui si acceda alle spiagge.