(Foto di repertorio)

A scopo cautelativo sono stati attivati il Coc (Centro operativo comunale) e il Ccs (Centro coordinamento dei soccorsi)

Per quanto riguarda l’allerta di criticità idraulica arancione attualmente in corso si segnala che è previsto un innalzamento dei livelli dei fiumi, in particolare nel nostro territorio del Montone e del Lamone sopra soglia 2, in una scala che arriva fino a 3, e che pertanto è in corso e permarrà un attento monitoraggio della situazione, al quale seguiranno ulteriori interventi in caso di necessità.

A scopo cautelativo è stato attivato da parte del Comune di Ravenna il Coc (Centro operativo comunale, struttura di protezione civile deputata a svolgere le funzioni in carico all’ente) e da parte della Prefettura il Ccs (Centro coordinamento dei soccorsi); le due strutture, insieme con l’Agenzia regionale di Protezione civile e tutti i soggetti competenti, stanno seguendo costantemente l’andamento dei fenomeni.

Si ricorda che sulla base dell’allerta 48, con criticità idraulica arancione valida fino alla mezzanotte di domani, mercoledì 3 maggio, sono in atto innalzamenti dei livelli idrometrici nei corsi d’acqua con superamenti della soglia 2 e, localmente, della soglia 3 sul settore centro-orientale dell’Emilia Romagna e soglia 1 su quello centro-occidentale.

Si ricordano le norme di comportamento da adottare: prestare particolare attenzione allo stato dei corsi d’acqua e non accedere ai capanni presenti lungo gli stessi; prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati.

Qualora necessario seguiranno aggiornamenti.