Lo ha dichiarato durante il suo intervento in Aula alla Camera dei Deputati

Conte e la legge per fermare le trivellazioni

Questa mattina, lunedì 9 settembre, il premier Giuseppe Conte, durante il suo intervento in Aula alla Camera dei Deputati, ha dichiarato la sua intenzione di introdurre una normativa che non consenta più il rilascio di nuove concessioni di trivellazione per l’estrazione di idrocarburi.

Lo “stop” alle trivelle è quindi uno dei punti presentati questa mattina fra le linee programmatiche del nuovo Governo giallo-rosso in occasione del voto di fiducia.

Un “bocco” che il Presidente del Consiglio ha auspicato possa essere introdotto anche nella Costituzione per far sì che la protezione dell’ambiente, delle biodiversità e dello sviluppo sostenibile siano inseriti tra i princìpi fondamentali del nostro sistema costituzionale.