Uomo al voto (foto di repertorio shutterstock)
Uomo al voto (foto di repertorio shutterstock)

Per eleggere il nuovi Sindaco della città manfreda ha votato il 69,21% contro il 58,96% di 5 anni fa

Si sono chiusi definitivamente alle ore 15 di oggi, lunedì 21 settembre, i seggi per l’Election Day che comprendeva il Referendum Costituzionale sulla riduzione dei parlamentari e le elezioni amministrative in diverse regioni e comuni italiani.

Affluenza al voto oltre il 50% in tutti i comuni della provincia di Ravenna che, dopo aver fatto registrare un 44,59% alle 23 di ieri, chiude la tornata con il 58,79% di cittadini recatisi alle urne.

Il dato più alto è ovviamente quello di Faenza, unico comune del ravennate al voto per eleggere il nuovo Sindaco, con il 72,27% (per le comunali ha votato il 69,21% contro il 58,96% di 5 anni fa), mentre il più basso è quello di Casola Valsenio (51,44%). Nel comune di Ravenna al voto per il Referendum il 55,80 degli aventi diritto.

Percentuale provinciale leggermente superiore alla media regionale (55,37%) e a quella nazionale (54,19), trascinata dalle elezioni regionali in Campania, Liguria, Marche, Puglia e Toscana.

Secondo i primi exit poll e le prime proiezioni a livello nazionale sul Referendum Costituzionale, Sì nettamente avanti con circa il 65% dei consensi.