Il sindaco di Lugo ha scelto il suo nome come nuovo componente della giunta per le sue comprovate qualità professionali

Luciano Tarozzi è il nuovo assessore del Comune di Lugo. Il nuovo componente della giunta sarà operativo dal primo maggio e assume la delega alle Attività produttive.

Luciano Tarozzi è nato a Faenza il 4 ottobre 1957 e vive a Lugo. È stato dal 2007 segretario di Confartigianato – Sezione di Lugo e dal 2009 vicesegretario provinciale di Confartigianato Ravenna. Ha cominciato nel 1983 il suo lavoro in Confartigianato, dove ha svolto attività di rappresentanza degli interessi delle aziende artigiane e delle piccole imprese, fino ad assumerne il ruolo prima di vicesegretario (dal 1987 al 2007) e poi di segretario (dal 2007).

Il sindaco di Lugo Davide Ranalli ha scelto il suo nome come nuovo componente della giunta per le sue comprovate qualità professionali dimostrate in oltre trentanni di esperienza nel settore economico che in questi anni lo hanno portato a collaborare, tra le altre, con le associazioni degli imprenditori Confcommercio Ascom, Confesercenti e Cna per la salvaguardia e lo sviluppo delle imprese che operano nei centri storici con la realizzazione delle reti di impresa per il commercio e lartigianato di servizio alla persona.

“Ho accettato la proposta del sindaco Ranalli – spiega Tarozzi – di ricoprire l’incarico di assessore alle Attività produttive del Comune di Lugo, cogliendo la sfida di portare la mia esperienza nel mondo associativo e dell’imprenditoria al servizio della Città di Lugo, perché a questa città e allintera Bassa Romagna sento di dovere molto. I fondamenti su cui poggerò la mia azione di assessore, sempre in piena sintonia con il sindaco, trovano le proprie radici nei principi enunciati nella Dottrina Sociale della Chiesa ed in particolare dove si afferma che l’azione dello Stato e degli Enti Pubblici deve conformarsi al principio della sussidiarietà, quindi creare situazioni favorevoli al libero esercizio delle attività economiche, cercando di assecondare l’attività delle imprese affinché creino occasioni di lavoro”.

Sono davvero orgoglioso che Luciano abbia accettato la mia proposta di far parte della giunta del Comune di Lugo per dare alle imprese e al tessuto economico un segnale di ripartenza dopo questi mesi di crisi e chiusura forzata per molti ha spiegato il sindaco Davide Ranalli -. Sono convinto che la sua esperienza vissuta in questi anni nel mondo dellimprenditoria sarà fondamentale per rilanciare la nostra città. In questi giorni sono state messe in campo diverse misure a sostegno delle imprese, come l’aumento delle risorse a loro dedicate, che passano da 2 a 3,5 milioni di euro, la proroga delle autorizzazioni per loccupazione del suolo pubblico per attività commerciali e artigianali e la riduzione dei canoni per gli affitti del Pavaglione. Il lavoro da fare è tanto, ma abbiamo le competenze e i progetti per affrontare questa sfida”.

Tra le progettualità da portare avanti nei prossimi anni, ha spiegato Tarozzi, ci sono l’ascolto delle associazioni imprenditoriali e la valorizzazione della cultura dimpresa degli imprenditori, in collaborazione con il Tavolo dellImprenditoria, puntando su innovazione ed export e coinvolgendo per linnovazione Romagna Tech, per lexport Promos, azienda speciale della Camera di Commercio. “In un’ottica di valorizzazione del tessuto economico e delle aree produttive – aggiunge Tarozzi – ritengo debba avere un ruolo centrale il Tavolo dell’imprenditoria perché rappresenta il punto di sintesi delle diverse esigenze di questo settore. Nel corso della mia esperienza in Confartigianato ho avuto modo di coordinare e confrontarmi con il Tavolo dell’imprenditoria e lo ritengo un’esperienza molto importante per il territorio della Bassa Romagna perché consente di mettere insieme le idee e la forza del mondo imprenditoriale nellaffrontare le diverse tematiche che si presentano all’orizzonte e nella ricerca di un dialogo costruttivo con le istituzioni. Importanti saranno anche la lotta all’abusivismo nell’artigianato e nei servizi e perseguire il più possibile una semplificazione regolamentare e burocratica”. Saranno inoltre riproposte, insieme al sindaco e in accordo con le associazioni economiche, le visite alle imprese per cogliere dal vivo le istanze degli imprenditori e le camminate urbanistiche. Si confermano fondamentali nei progetti dell’Amministrazione comunale anche la valorizzazione del commercio e dell’artigianato di servizio e la promozione del centro storico di Lugo anche attraverso la collaborazione con il Consorzio AnimaLugo.
Centrali anche i progetti con le scuole. In particolare, si prevede di collaborare con le scuole superiori e medie per aumentare nei ragazzi la cultura di impresa, la conoscenza della realtà imprenditoriale e delle professioni e con l’introduzione delleducazione finanziaria nelle scuole medie in collaborazione con le realtà locali.

Accetto questo incarico con grande senso di responsabilità – conclude Luciano Tarozzi -, consapevole della difficile sfida che ci attende nei prossimi anni per la ripartenza di tutto il tessuto economico dopo questa profonda crisi causata dalla pandemia. Metterò tutta la mia esperienza su questo tema per raggiungere questo obiettivo: il rilancio del nostro territorio e delle sue imprese”.