Un momento della manifestazione

L’appello del comune accolto da centinaia di persone

In centinaia, hanno risposto domenica 27 febbraio all’appello del Comune e dell’associazionismo di Casola Valsenio per dire no all’aggressione dell’Ucraina, no alla guerra scatenata dalla Russia di Putin, per esprimere solidarietà e vicinanza alle cittadine e ai cittadini ucraini che vivono e lavorano a Casola, al popolo dell’Ucraina, alle vittime innocenti di un conflitto inaccettabile e ripugnante.

Al termine del corteo, che si è svolto lungo le vie del centro storico, hanno preso la parola il Sindaco del Consiglio comunale dei Ragazzi Alessio Malavolti, la signora Lyudmila in rappresentanza della comunità ucraina di Casola, l’Arciprete Don Euterio Spoglianti, il Sindaco di Casola Valsenio Giorgio Sagrini.

L’Amministrazione comunale ringrazia per la straordinaria partecipazione: avanti insieme, per la pace, contro la guerra, per una Europa Unita presidio di libertà e democrazia.