(Werner Lerooy / Shutterstock.com)

Seminario Ancri a Bruxelles

In occasione della Festa dell’Europa, la Presidenza Nazionale dell’Associazione Nazionale degli Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (ANCRI), a mezzo del proprio Delegato per il Belgio, l’Ue e la Nato, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Belgio, terrà, giovedì 4 maggio, dalle ore 17.00 alle ore 19.30, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles il suo secondo seminario europeo, sul tema:

Stato di diritto e gestione delle crisi umanitarie e geopolitiche, nei Trattati Ue e nella Costituzione della Repubblica Italiana”.

Lo spirito della conferenza – che segue quella tenutasi il 10 dicembre del 2019, sul tema dei “Valori e simboli della Repubblica Italiana e dell’Unione Europea” – è quello di continuare a sensibilizzare gli insigniti del massimo Ordine repubblicano (l’O.M.R.I.), sull’importanza dei valori dell’Unione europea per la vita, la libertà e la sicurezza dei cittadini italiani.

Nello stesso tempo vuole anche contribuire a confermare alla comunità internazionale residente nella capitale dell’Unione europea, attraverso il “Sistema Paese” cui l’ANCRI ha sempre offerto il proprio contributo, l’importante opera che l’Italia, a cominciare dai benemeriti della Repubblica, insigniti OMRI, ha sempre fornito e vuole continuare a fornire alla costruzione europea. Nel rispetto dello stato di diritto, anche, e soprattutto, nel drammatico momento di crisi umanitarie e geopolitiche che l’Europa ed il mondo sta vivendo.

L’evento che, come nel 2019, si svolgerà sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo e della Rappresentanza della Commissione Europea in Belgio, si articolerà su due interventi principali:

“L’importanza della Ue nel contesto delle crisi umanitarie e geopolitiche”

Amb. Cav. Gr. Cr. OMRI Staffan de Mistura,
Inviato personale del Segretario Generale ONU nel Sahara occidentale;

Ordinamento costituzionale italiano e stato di diritto,
nei rapporti con le Istituzioni dell’Ue
Prof. Francesco BESTAGNO,
Consigliere Giuridico della Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea.

Tali interventi saranno preceduti dal benvenuto del Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, Dr. Allegra IAFRATE, dagli gli inni nazionali – con il Canto degli Italiani intonato dal Tenore Cav. OMRI Francesco GROLLO – e dalla Presentazione dei lavori da parte del Delegato ANCRI per il Belgio, l’UE, il Consiglio Atlantico, gli organismi internazionali ed il coordinamento dei delegati all’estero, Gen. B. GdiF (c.a.) Comm. OMRI Alessandro BUTTICÈ, che assumerà la funzione di moderatore dei lavori.

Seguiranno quindi l’apertura dei lavori ed i saluti, nell’ordine, da parte di:

Amb. Uff. OMRI Federica FAVI, Ambasciatore d’Italia presso il Regno del Belgio;

Uff. OMRI Tommaso BOVE, Presidente Nazionale dell’ANCRI

On. Antonio TAJANI,
Vicepresidente del Consiglio dei ministri
e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (ancora da confermare)

Dr. Paolo GENTILONI, Commissario europeo (ancora da confermare)

Dr. Alessandro CHIOCCHETTI,
Segretario Generale del Parlamento Europeo (ancora da confermare)

Dr. Daniel CALLEJA,
Direttore Generale del Servizio Giuridico della Commissione Europea

Amb. Comm. OMRI Marco PERONACI, Rappresentante Permanente d’Italia presso il Consiglio Atlantico.

L’Amb. Comm. OMRI Vincenzo CELESTE, nella sua qualità di Rappresentante Permanente d’Italia presso l’Unione Europea, chiuderà i saluti di presentazione.

Mentre la Chiusura dei lavori, al termine della conferenza e del dibattito, sarà curata dal Prefetto Cav. Gr. Cr. OMRI Francesco TAGLIENTE, Delegato Nazionale ANCRI ai rapporti istituzionali.

Gli onorevoli Pina PICIERNO, Vicepresidente del Parlamento Europeo, e Salvatore DE MEO, Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo, invitati a partecipare in rappresentanza del Parlamento Europeo hanno comunicato di essere impossibilitati a partecipare a causa di altri imprevisti impegni assunti.

L’On. De Meo invierà comunque un messaggio di saluto che sarà letto all’inizio dei lavori.

In rappresentanza della sezione Ravennate dell’ANCRI, ci saranno il suo presidente Cav. Pasquale IACOVELLA ed il Cav. Daniele ROTATORI.