Ranalli

Il contributo di alcune forze di minoranza alla discussione e alla redazione di questo documento è stato utile e importante

“L’alluvione di maggio è stata una delle catastrofi naturali più distruttive del 2023, ma è facile pensare che sarà anche merce elettorale molto rilevante. L’abbiamo già notato nella presentazione pubblica di uno dei candidati che si preparano ad animare i prossimi mesi di campagna elettorale. Per questo è ancora più importante porre l’accento su un fatto che riteniamo importante e merita di essere conosciuto dai cittadini. Il Consiglio Comunale ha approvato nell’ultima seduta la relazione finale del percorso scaturito dalle Commissioni Consiliari che hanno lavorato sull’alluvione. Dallo scorso giugno, prima i capigruppo nelle conferenze e di seguito tutti i consiglieri nelle commissioni consiliari, si sono incontrati per ascoltare i tecnici comunali e non solo; incontri nelle specifiche commissioni, che tutti i cittadini possono trovare sul canale You Tube del Comune di Lugo in modo aperto e trasparente. Un lavoro approdato a un documento di sintesi, che descrive l’accaduto senza censurare le criticità emerse, ma che vuole guardare avanti e indicare dieci linee di azione per le future amministrazioni. 

Tutte le forze presenti in Consiglio Comunale sono state invitate a collaborare, ma questa relazione è il frutto di un lavoro di confronto tra la maggioranza e alcune forze della minoranza. Un testo nato aperto che è stato emendato nella sua forma originaria e che si pone come possibile riferimento.  Consiglio a tutti di leggerlo perché in quel documento non troverete un’autodifesa priva di critica, al contrario si potranno trovare proposte e piani di lavoro per mettere più al sicuro il territorio e la sua popolazione.

Il contributo di alcune forze di minoranza alla discussione e alla redazione di questo documento è stato utile e importante, come il conseguente voto di chi ha ritenuto di astenersi o di essere a favore.  Questo è il senso del lavoro del Consiglio Comunale, lavorare partendo da posizioni diverse per arrivare a conclusioni comuni, lo ritengo un fatto importante, per tutti noi”.