(Shutterstock.com)

Il manifesto elettorale e il fac-simile della scheda

Si tengono il prossimo 8 e 9 giugno le Elezioni europee: l’Italia andrà ad eleggere 76 deputati per il Parlamento con sede a Strasburgo.

Si vota con il sistema proporzionale. È spiegato sul sito elections.europa.eu: “L’Italia usa il voto di preferenza, che dà agli elettori la possibilità di indicare, nell’ambito della medesima lista, da una a tre preferenze, votando, nel caso di due o di tre preferenze, candidati di sesso diverso. Determinato il numero dei seggi spettanti alla lista in ciascuna circoscrizione, sono proclamati eletti i candidati con il maggior numero di voti di preferenza”.

Ravennati in campo

Sono vari i candidati alle Europee 2024 del territorio ravennate.

Per Stati Uniti d’Europa c’è Kateryna Shmorhay (detta Katya), presidente dell’Associazione “Malva”, che riunisce gli ucraini di Ravenna.

Electra Stamboulis, dirigente scolastica, già assessore comunale a Ravenna, è in lista per Pace Terra e Dignità.

La lista Libertà vede Mirko De Carli, consigliere nazionale del Popolo della Famiglia e consigliere a Riolo Terme; Cinzia Pasi, impegnata sui temi ambientali e sociali, componente del Comitato cittadino di Roncalceci; Paolo Silvagni, lughese, fondatore del Partito Moderato d’Italia, membro dell’azionariato della grande azienda di calzature Valleverde.

Giovanni Poggiali, viticoltore e imprenditore portuale è nella lista di Azione – Siamo Europei, che vede candidata anche l’avvocato ravennate Valeriana Maria Masperi, in rappresentanza del Pri.

Roberta Conti, segretaria della Lega a Faenza e consigliere comunale, agente immobiliare, è nella lista Lega per Salvini Premier.

Le liste

Ecco le liste 12 liste della Circoscrizione Nord Est, che comprende anche l’Emilia-Romagna.

In allegato il fac-simile della scheda elettorale da scaricare: FAC-SIMILE SCHEDA EUROPEE 2024

In fondo alla pagina anche il manifesto elettorale, con nomi e simboli, che gli elettori troveranno nelle varie sedi di seggio.

Forza Italia

La lista, che comprende anche “Noi Moderati”, vede al primo posto il vicepremier Antonio Tajani. Inoltre: Sandra Savino, Flavio Tosi, Matteo Gazzini (eurodeputato uscente), Rosaria Tassinari, Cristina Andretta, Giampiero Avruscio, Antonio Cenini (detto Cenno), Francesco Coppi, Arianna Corroppoli, Isabella Dotto, Bruno Molea, Deborah Onisto, Antonio Platis e Alessandra Servidori.

Südtiroler Volkspartei (SVP)

Capolista Herbert Dorfmann, seguito da Roberta Bergamo, Felix Nagler, Franca Padovan, Otto Von Dellemann e Ursula Thaler.

Stati Uniti d’Europa

La lista unitaria ha come capolista Graham Robert Watson. Gli altri candidati: Antonella Soldo, Giulia Pigoni, Davide Bendinelli, Gabriella Chiellino, Muharem Saljihu (detto Marco), Maria Laura Moretti, Giorgio Pasetto, Francesco Bragagni, Marina Sorina, Luigi Giordani, Fabio Valcanover, Aurora Pezzuto, Nicola Cesari e Kateryna Shmorhay (detta Katya). Matteo Renzi si candida nelle altre quattro circoscrizioni.

Alternativa Popolare

Al primo posto il sindaco di Terni, Stefano Bandecchi; seguono Lucrezia Chermaz, Alberto Bosi, Sabine Gruber, Filippo Bruschi, Miriam Nardelli, Marco Schenardi, Silvia Pilati, Paolo Alli, Barbara Previati

Pace Terra e Dignità

Ci sono Raniero Luigi La Valle, Benedetta Sabene, Michele Santoro, Khaled Al Zeer, Valeria Allocati, Pier-Giorgo Ardeni, Ginevra Roberta Bompiani, Fiammetta Cucurnia, Francesco Di Matteo, Dario Dongo, Luigi Gallo, Alessandra Guerra, Paolo Rossi, Electra Stamboulis e Elisa Tagliavini.

Movimento 5 Stelle

La capolista è l’eurodeputata uscente Sabrina Pignedoli. Poi Ugo Biggeri, Martina Pluda, Cinzia Morsiani, Paola Gori, Maria Angela Ferri, Giacomo Zattini, Paolo Bernini, Mohamad Kamel Malak (detto Pino), Stefania Braghetta, Rada Bolognesi, Fulvia Panza, Diego Nicolini, Andrea Bardin e Cesidio Antidormi (detto Anti).

Libertà

Libertà ha come capolista Cateno De Luca. Poi Laura Castelli, Vito Comencini, Francesco Amodeo, Mauro Beccari, Sara Cunial, Mirko De Carli, Rehana Kausar, Meryem Khaioui (detta Maria), Chiara Vanessa Michelon, Cinzia Pasi, Ugo Rossi, Enrico Rizzi, Paolo Silvagni (detto Valleverde), Giorgia Tripoli.

Alleanza Verdi e Sinistra

Capolista Cristina Guarda, seguita da Domenico Lucano (detto Mimmo), ex sindaco di Riace. Poi Brigitte Foppa, Nicola Dall’Olio, Jessica Veronica Cugini, Alessandro Franceschini, Francesca Caprini, Stefano Dall’Agata, Alessandra Filippi, Giulia Giorgi, Alessandra Mion, Emanuel Oian, Jessica Todaro (detta Jessica Todaro Bellinati), Paolo Trande e Francesco Gonella.

Partito Democratico

Il Governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini è capolista. Poi Annalisa Corrado, Ivan Pedretti, Elisabetta Gualmini (eurodeputata uscente), Alessandro Zan, Alessandra Moretti (eurodeputata uscente), Sara Vito, Sara Ferrari, Antonio Mumolo, Giuditta Pini, Marcello Saltarelli, Silvia Panini, Lorenzo Gennari, Paola Gazzolo e Andrea Zanoni.

Fratelli d’Italia

La capolista è Giorgia Meloni detta Giorgia, Presidente del Consiglio e leader del partito. Poi Sergio Antonio Berlato (europarlamentare uscente), Alessia Ambrosi, Antonella Argenti, Silvia Bolla, Stefano Cavedagna detto Cavedania, Alessandro Ciriani, Elena Donazzan, Guglielmo Garagnani, Valeria Mantovan, Maddalena Morgante, Anna Olivetti, Lucas Pavanetto, Daniele Polato e Piergiacomo Sibiano detto Piga.

Azione

Azione con Calenda (“Siamo Europei”): Carlo Calenda è capolista, seguito dall’ex ministra alle Pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti e dall’ex primo cittadino di Parma Federico Pizzarotti. Gli altri nomi sono Lara Bisin, Mario Raffaelli, Stefania Cargioli, Giovanni Poggiali, Silvia Fattore, Carlo Pasqualetto, Valeriana Maria Masperi, Riccardo Mortandello, Giuditta Righetti, Paul Köllensperger (detto Paul), Federica Sabbati e Umberto Costantini.

Lega

Nella lista Lega per Salvini Premier c’è il generale Roberto Vannacci, in penultima posizione; i primi quattro sono europarlamentari uscenti: Paolo Borchia, Elena Lizzi, Alessandra Basso e Rosanna Conte. A seguire: Anna Maria Cisint, Stefano Bargi, Roberta Conti, Arianna Lazzarini, Alessandro Manera, Morena Martini, Emiliano Occhi, Roberto Paccher (detto Pacher), Roberto Pizzoli e Stefano Zannier.