Nuova giunta di Massa Lombarda. Da sx: Cristian Meneghetti, Rosanna Massabeti; Stefano Sangiorgi; Laura Guardigli, Mauro Pinardi
Da sx: Cristian Meneghetti, Rosanna Massabeti; Stefano Sangiorgi; Laura Guardigli, Mauro Pinardi

“Persone con peculiarità specifiche che sapranno portare le loro competenze e passioni a servizio delle cittadine e dei cittadini massesi”

Il Sindaco di Massa Lombarda Stefano Sangiorgi, eletto con il 58% dei voti, ha provveduto a nominare la Giunta che lo affiancherà per i prossimi cinque anni alla guida dell’Amministrazione Comunale.

Il ruolo di vicesindaco sarà ricoperto da Mauro Pinardi, che si occuperà di politiche giovanili e associazionismo, politiche educative, bilancio, tributi, società partecipate e servizi alla cittadinanza.

Cristian Meneghetti sarà assessore ai lavori pubblici, patrimonio, cura e decoro, mobilità e ambiente.

A Laura Guardigli è stata assegnata la delega nelle seguenti attività e settori: Europa e gemellaggi; cultura e turismo; accoglienza, inclusione, integrazione; pari opportunità e diritti.

Rosanna Massabeti sarà assessore alle politiche abitative, politiche sociali per la salute, sanità e gentilezza.

Il nuovo Sindaco Stefano Sangiorgi ha tenuto per sé le seguenti deleghe: comunicazione; protezione civile; urbanistica ed edilizia privata; attività produttive; polizia locale, legalità e sicurezza; affari generali; personale; agenda digitale; sport;

Il Sindaco Stefano Sangiorgi dichiara: “Abbiamo improntato una campagna elettorale, basata su ascolto e preferenze espresse dai cittadini. Da questo sono emerse delle figure di rilievo: Mauro Pinardi e Laura Guardigli che mi affiancheranno assieme a Rosanna Massabeti e Cristian Menghetti per il prossimo quinquennio. Persone con peculiarità specifiche che sapranno portare le loro competenze e passioni a servizio delle cittadine e dei cittadini massesi.

Un giunta tutta nuova, età media 44 anni. Sono orgoglioso di averli al mio fianco perché con loro sono certo che sapremo affrontare e risolvere i problemi di tutti i giorni, ma soprattutto pensare a Massa Lombarda del domani. Più bella, sicura, vivibile e verde”.