Insegna farmacia (foto di repertorio)

E’ il primo applicativo del genere in Regione

Dal primo ottobre prossimo sarà pienamente operativo il programma Auxilium  dell’Ausl Romagna per la gestione dematerializzata  dei dispositivi medici monouso. L’applicativo, il primo del genere in Regione, sarà caratterizzato da una gestione del Piano di Erogazione del paziente completamente dematerializzato.

Auxilium consentirà alle Farmacie convenzionate di visualizzare esclusivamente la situazione erogativa di ciascun assistito dell’Azienda USL della Romagna che si presenterà, o con il Tesserino Sanitario, o copia del Piano Terapeutico.

Nel contesto, infatti, di una più complessiva volontà da parte della Regione Emilia Romagna di riconfermare il ruolo delle Farmacie convenzionate poste sul territorio qualificandole come rilevanti punti della rete professionale del Servizio Sanitario Regionale nell’erogazione di prestazioni e servizi utili a migliorare il benessere dei cittadini emiliano-romagnoli e quindi con l’intento di sperimentare ed agevolare nuovi percorsi organizzativi e nuovi modelli assistenziali inerenti tra l’altro la partecipazione alla distribuzione di alcune tipologie di prodotti di assistenza integrativa, si stanno delineando alcune importanti novità nell’ambito della fornitura di dispositivi medici per stomia e incontinenza/ritenzione.

La nuova modalità di distribuzione tramite le Farmacie convenzionate offre l’opportunità di poter usufruire del servizio capillarmente, con prossimità sul territorio e con un ampio orario di apertura al pubblico sicuramente più flessibile.

Nell’ambito di Ravenna ciò si tradurrà nella dematerializzazione dei buoni mensili che già venivano erogati dagli Uffici Territoriali Home Care di Ravenna – Faenza e Lugo e che, dall’inizio dell’emergenza sanitaria COVID-19, sono stati inviati a domicilio fino al mese di ottobre .