Foto di repertorio

Numero e orari

Dal 1° marzo i nati tra il 1937 e il 1941, quindi di coloro che hanno dagli 80 agli 84 anni, potranno prenotare il vaccino antiCovid.

È possibile prenotare attraverso i consueti canali, dunque recandosi agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup), o nelle farmacie che effettuano prenotazioni Cup; online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb (www.cupweb.it); oppure telefonando ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica.

Questo il numero e gli orari per prenotare a Ravenna:

– Ausl Romagna 800 002 255, da lunedì a venerdì, dalle 7.30 alle 19; sabato dalle 7.30 alle 13.30

Non è possibile prenotare prima delle date previste per la propria età: occorre quindi attendere la data riferita al proprio anno di nascita.

A breve si potrà vaccinare presso l’ambulatorio del proprio medico. 

Sono stati predisposti dal Comune di Ravenna, in collaborazione con le associazioni di volontariato e quelle di categoria di taxisti e noleggiatori con conducente, due servizi per il trasporto delle persone impossibilitate a raggiungere in autonomia le sedi vaccinali.

Il primo riguarda l’accompagnamento degli utenti con i mezzi di trasporto delle associazioni che si sono rese disponibili e che storicamente si occupano del trasporto di anziani. A tal fine da lunedì 1° marzo, dalle 9 alle 15, sarà attivo un centralino rispondente ai numeri 3510516641 e 3510262915 a cui gli anziani dei Comuni di Ravenna, Russi e Cervia potranno fare riferimento per prenotare il servizio di trasporto verso le sedi vaccinali oppure scrivendo alla mail [email protected]

Il centralino verrà gestito da Auser Volontariato Ravenna che è alla testa di un coordinamento di otto associazioni aderenti (Pubblica assistenza Russi, Pubblica assistenza Ravenna, Pubblica assistenza Cervia, Croce giallo blu Cervia, Croce Rossa Ravenna, Ada Ravenna, Anteas Ravenna).

Grazie al coordinamento delle associazioni e alla prenotazione attraverso i numeri dedicati, sarà possibile un uso razionale dei mezzi e dei volontari presenti sul territorio con l’applicazione di una tariffa di servizio uguale per tutti, che ammonta a 10 euro sul territorio comunale e a 0,40 centesimi al chilometro per accompagnamenti fuori dal comune. 

Il personale si recherà sul luogo indicato dagli utenti per essere prelevati, accompagnati al punto vaccinale e poi riportati alla propria abitazione. Inoltre, secondo l’accordo, i volontari, all’interno del centro vaccinale, resteranno con l’utente tutto il tempo dando una mano anche nel disbrigo delle operazioni preliminari alla vaccinazione. Ovviamente il trasporto si svolgerà nel rispetto di tutte le misure anti-covid e, dopo ogni viaggio, i mezzi verranno sanificati.

Per chi invece non ha stretta necessità di un trasporto-sanitario, ma ha bisogno di essere semplicemente accompagnato, è alla firma una convenzione, frutto di un protocollo d’intesa con le principali compagnie di taxi e noleggio con conducente (NCC), per abbattere del 50% i costi di trasporto delle corse effettuate da parte di soggetti più fragili e vulnerabili che devono raggiungere le sedi vaccinali. 

A tale scopo saranno predisposti i cosiddetti “voucher taxi” e/o ”buoni viaggio” che consisteranno in tagli da 5 euro con spesa massima consentita di 20 euro per ciascun viaggio. Ad ogni avente diritto saranno quindi assegnati 20 voucher/buoni viaggio, del valore complessivo di 100 euro. 

A breve saranno fornite tutte le informazioni utili per usufruire del servizio.