Già attivo in oltre 200 farmacie della Romagna, il servizio, sviluppato grazie alla collaborazione tra Satispay e CGM, permette di pagare i ticket PagoPA per prestazioni specialistiche e ambulatoriali

A fronte di un modello di farmacia sempre più orientato ai servizi, capace di agevolare il percorso del paziente e alleggerire il carico delle altre strutture, Satispay, con l’obiettivo di offrire servizi a valore aggiunto al settore, ha sviluppato per questo specifico canale Connect, il servizio che consente alle farmacie di accettare i pagamenti di ticket sanitari per prestazioni specialistiche e ambulatoriali del circuito pagoPA.

Nel 2020 in Italia sono stati pagati più di 61.000.000 di ticket sanitari che, come stabilito dal Decreto Legge “Semplificazione e innovazione digitale”, dal 1° marzo 2021 possono essere regolati solo attraverso lo standard pagoPA. Per questa ragione Satispay, prima soluzione innovativa di pagamento a integrarsi con il sistema unico della Pubblica Amministrazione portando anche il servizio direttamente in-app, mette a disposizione di farmacie e parafarmacie il suo know-how con Connect, la nuova soluzione B2B sviluppata per farmacia e GDO, contribuendo così ad aumentare la fruizione dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione da parte dei cittadini.

Connect è un’interfaccia tecnologicadisponibile per le farmacie e parafarmacie che nello specifico permette di accettare il pagamento di ticket sanitari per prestazioni specialistiche e ambulatoriali, offrendo una migliore e facilitata esperienza di pagamento ai clienti, che potranno così evitare code presso ambulatori o strutture ospedaliere per il saldo delle prestazioni.

Nelle farmacie aderenti al servizio, sarà infatti possibile saldare insieme alle medicine anche i ticket sanitari utilizzando qualsiasi strumento di pagamento (contanti, carte di credito o di debito, bancomat e strumenti di pagamento digitali come Satispay).

Con Connect, l’accettazione del pagamento avviene in maniera rapida e semplice, facendo scansionare il QR Code dell’avviso pagoPA al farmacista, così come accade per i normali prodotti in vendita. L’importo della transazione verrà incluso nella ricevuta del cliente rilasciata alla fine della spesa, su cui saranno riportati tutti i dettagli dell’operazione e avrà così valore di quietanza dell’avvenuto pagamento.

Grazie alla partnership con CompuGroupMedical (CGM) leader a livello mondiale nelle soluzioni eHealth, Connect, utilizzabile tramite l’app oppure con l’integrazione diretta tramite gestionale senza la necessità di un POS dedicato o aggiuntivo, è già attiva in oltre 200 farmacie nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini.

Attraverso la collaborazione tra CGM e Satispay, è stata realizzata una soluzione altamente tecnologica, che consentirà ad ogni singola Farmacia di continuare ad essere, anche in questo ambito, il punto di riferimento naturale del territorio per i cittadini che avranno necessità di pagare le prestazioni sanitarie di visite mediche e analisi specialistiche con la nuova modalità PagoPA, senza fare più code presso gli sportelli ambulatoriali o ai CUP. Tutto questo mantenendo i propri POS e accettando tutte le modalità di pagamento” spiega Marco Agosto Senior Business Development Manager di CGM.

Dario Brignone, co-founder e CTO di Satispay, ha commentato:“Punto di riferimento nell’ultimo anno di pandemia, le farmacie confermano sempre più la propria spiccata propensione all’innovazione. Poter integrare Connect, già collaudato nel settore della GDO, anche nelle farmacie, ci permette di contribuire a dare ulteriore slancio alla digitalizzazione del Paese amplificando le modalità di pagamento verso la PA e questo è per noi motivo di orgoglio, oltre a rappresentare una nuova leva di crescita per la nostra società. Riteniamo che Connect possa offrire opportunità reali sia alle farmacie che aderiranno sia al cliente finale che potrà contare su un risparmio di tempo evitando le attese per il pagamento presso le strutture sanitarie”.