(Shutterstock.com)

Ripartono visite e nuovi ingressi.

“Siamo lieti di comunicare – afferma Quisisana – che, dopo l’esito negativo dell’ultimo tampone di controllo effettuato 2 giorni fa, tutti gli ospiti presenti al momento presso la Residenza per Anziani Quisisana Modigliana che erano stati positivi al coronavirus hanno superato la malattia e nessun Ospite risulta più positivo già da tre settimane.

Abbiamo appena ricevuto la comunicazione da parte del Direttore del Distretto Dott. Stefano Boni in merito alla riapertura della struttura ai nuovi ingressi unitamente, alle novità sancite nell’ordinanza Ministeriale che regolamenta gli accessi ai visitatori presso le strutture permettendo ai familiari di rincontrare i nostri Ospiti”.

“Finalmente si potranno riaprire le attività all’interno della struttura – continua la nota della residenza – e potranno riprendere nuovi ricoveri unitamente alle novità che permetteranno le visite tra gli ospiti e i famigliari.
Consapevoli che questo non vuol dire la fine dell’emergenza COVID, pur tuttavia questo fatto chiude un periodo piuttosto difficile per la struttura, che è stato affrontato con impegno, dedizione, senso di appartenenza da tutti e tutti hanno fatto la loro parte: il personale dipendente, i Medici NAT diretti dal Dott. Benati, la Direzione infermieristica e tecnica dell’ausl di Forlì che ci hanno supportato e assistito quotidianamente. La situazione è stata affrontata seguendo le linee guida del Distretto sanitario di Forlì, con cui si è mantenuta una collaborazione costante e proficua.
Corre l’obbligo di ringraziare tutti quanti hanno contribuito a affrontare questo momento, ma un ringraziamento particolare va a tutti gli Ospiti, che più hanno sofferto per le restrizioni imposte, e ai loro familiari, che non hanno mancato di fornirci il loro appoggio e la loro fiducia.
Continueremo a dedicarci ai nostri Ospiti come abbiamo fatto finora, e in attesa di una ‘normalità’ che si spera ritorni presto, cercheremo di porre in atto tutte le misure utili a rendere la permanenza più serena possibile” concludono.