Si occupano della prima accoglienza, supportando i cittadini alla compilazione della modulistica

Da quasi un anno i volontari dei gruppi comunali di Protezione civile della Bassa Romagna, insieme alle associazioni locali, collaborano con gli operatori del centro vaccinale di Lugo. Si occupano infatti della prima accoglienza dei cittadini che devono effettuare il vaccino, supportandoli alla compilazione della modulistica e fornendo tutta le necessaria assistenza.

Dopo un periodo di relativa calma, la campagna vaccinale è rientrata nel vivo con la somministrazione delle terze dosi, contemporaneamente all’arrivo del freddo, che ha reso necessari anche adattamenti delle strutture del centro dovute appunto alle avverse condizioni meteo invernali e all’incremento di afflusso di questo periodo.

La Protezione civile dell’Unione ha quindi allestito una tensostruttura e una tenda pneumatica all’ingresso del centro per garantire un riparo durante le attese. I volontari hanno inoltre installato un riscaldatore, in dotazione alla Protezione civile, per rendere più accoglienti le strutture esterne.

“L’assistenza ai centri vaccinali non è semplice, né scontata, particolarmente in questo periodo, dove l’assistenza ai cittadini, alle loro domande e problemi si moltiplicano ogni giorno – ha rimarcato Paola Pula, sindaca referente per la Protezione civile della Bassa Romagna -. Le file che si sono registrate nelle scorse settimane si sono fortunatamente esaurite, ed è tornato l’accesso solo tramite prenotazione, tornando a tempi di attesa normali. Di sicuro l’impegno, la pazienza e la disponibilità dei volontari hanno aiutato a superare questo momento, risolvendo quasi sempre le difficoltà”.