(Foto Shutterstock.com)

Obbligo di vaccino per gli over 50 i quali dovranno esibire il super green pass anche a lavoro. Certificazione verde base per i servizi alla persona e novità per la scuola 

I contagi continuano e il Governo è pronto a varare un nuovo decreto per contenere la diffusione del virus Covid-19 e delle sue varianti. 

Vaccino, green pass e lavoro

Fra le nuove regole che l’Italia dovrà rispettare c’è l’obbligo vaccinale, fino al 15 giugno, per gli over 50. 

La stessa fascia di popolazione è interessata anche dall’obbligo di esibire al lavoro, sia esso pubblico o privato, il Super Green pass, a partire dal 15 febbraio; chi non lo farà non riceverà lo stipendio ma conserverà il posto di lavoro e sarà considerato “assente ingiustificato, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, fino alla presentazione”.

Per l’accesso ai servizi alla persona, ai negozi, alle banche e gli uffici pubblici sarà invece obbligatorio esibire il Green pass base.

Scuola

Alle scuole elementari con due contagi tutta la classe va in Dad. 

Alle medie e alle superiori la Dad solo al terzo caso positivo in classe, nel caso in cui  i casi siano solo due, lezioni in presenza solo per chi ha completato il ciclo vaccinale, per gli altri, la Dad.