Bambino che gioca (foto di repertorio)

Celebrata il 5 maggio, i coordinatori ostetrici dell’”Ausl Romagna” hanno voluto realizzare lo sketch per rappresentare la professione nel contesto aziendale

In occasione della “Giornata internazionale dell’ostetrica”, che ricorre il 5 maggio di ogni anno, i coordinatori ostetrici dell’”Ausl Romagna”, si sono uniti nella realizzazione di un video rappresentativo della professione ostetrica nel contesto aziendale, dedicato a tutte le trecento professioniste dell’”Ausl Romagna”.

Secondo il dizionario della lingua italiana, afferma una nota, “’ostetrica’ è un termine che prende radici dal latino ‘obstetricius’, ossia ‘relativo all’ostetrica’; dal latino ‘obstare’, ovvero ‘stare davanti’, ‘andare incontro'”. In poche parole, secondo il vocabolario, l’ostetrica deve stare davanti alla donna per accogliere il suo bambino; per proteggere la sua intimità; per stabilire un contatto; e per offrire le sue mani, le sue braccia, una sua spalla, un suo abbraccio, ma anche, solo, per saper guardarla negli occhi.

L’ostetrica, continua la nota, è una professionista che si prepara e che arricchisce le sue conoscenze sulla salute della donna in tutte le fasi della vita; in particolare sulla fisiologia della gravidanza, parto e puerperio. Proprio in questo ambito trova la sua massima diffusione, ed è per questo motivo che è meglio conosciuta come colei che accoglie la vita, colei che fa nascere i bambini. L’ostetrica, però, è molto altro…

L’ostetrica, prosegue la nota, oltre che essere presente nelle sale parto, conduce corsi di training prima e dopo il parto; offre assistenza specializzata nell’allattamento e nella nutrizione del neonato; supporta le donne nei percorsi di procreazione responsabile; collabora col medico nella diagnosi prenatale; accompagna le donne e le sostiene nella menopausa; pianifica, in collaborazione col medico, percorsi preoperatori in area ostetrica e in area ginecologica; prende parte attiva nell’educazione all’affettività e della sessualità nelle scuole; promuove la salute attraverso lo screening per la prevenzione del tumore del collo dell’utero, eseguendo pap-test; e lavora in sinergia con le colleghe dei servizi territoriali, il cosiddetto “consultorio familiare”, in modo da offrire e da garantire, alle donne, la migliore assistenza possibile in un’ottica di continuità assistenziale fra territorio e ospedale, e viceversa. Si può quindi evincere che, la vera forza di questa professionista, è il lavoro in team, conclude la nota

Il video realizzato da coordinatori ostetrici dell’”Ausl Romagna”, è consultabile sia al seguente link www.auslromagna.it/notizie/comunicati/item/4247-giornata-internazionale-dell-ostetrica-un-video-dedicato-a-tutte-le-300-professioniste-dell-ausl-romagna, sia sul canale YouTube dell'”Ausl Romagna”.