Una zanzara

Obbligatori i trattamenti adulticidi per eventi che prevedono più di 200 persone e nelle strutture che ospitano popolazione particolarmente a rischio

A seguito di una circolazione virale di elevata intensità del West Nile virus, la Regione Emilia-Romagna ha richiesto ai Comuni interventi specifici per potenziare le attività di controllo del vettore, ovvero la zanzara comune.

I Comuni dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, su disposizione dell’Autorità sanitaria regionale e proposta dell’Ausl, hanno rinforzato le proprie ordinanze.

In particolare, dovranno essere trattate con adulticida le aree verdi, anche urbane, dove si svolgeranno feste o manifestazioni che comportino il ritrovo di 200 o più persone in orario serale (non è più valida dunque la distinzione tra aree trattate preventivamente con larvicidi e aree non trattate); l’obbligo vale per le iniziative che si svolgeranno fino al 31 ottobre.

Per quanto riguarda ospedali, case di cura, case di riposo, Rsa, case famiglia, centro diurni, centri sociali e altri luoghi di aggregazione di persone anziane con presenza di spazi verdi fruibili dagli utenti nelle ore serali è previsto l’obbligo di trattamenti adulticidi, a cura del gestore, fino al 10 settembre.

I trattamenti, a cura degli organizzatori, dovranno essere affidati a ditte specializzate del settore e nel rispetto delle modalità indicate nelle linee guida regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare, reperibili al link https://www.zanzaratigreonline.it/it/approfondimenti/documenti-tecnici.

Sarà inoltre obbligatorio affiggere nell’area interessata con almeno 48 ore di anticipo cartelli informativi che riportino la data e l’ora del trattamento e le misure di sicurezza a cui attenersi.

I trattamenti dovranno essere indicati preventivamente (con data e luogo) all’Associazione romagnola apicoltori all’indirizzo info@arapicoltori.com per l’adozione delle misure necessarie alla tutela delle eventuali arnie presenti.A tutti i cittadini si raccomanda di proteggersi per quanto possibile dalle punture di zanzare ed effettuare i trattamenti larvicidi nelle proprie pertinenze, rimuovendo ogni possibile ristagno d’acqua. I trattamenti larvicidi periodici sono assicurati dalla Pubblica amministrazione in tutte le aree pubbliche (giardini, piazze, parchi, vie stradali, edifici comunali) e negli scoli e nei fossati.