Ospedale
(Shutterstock.com)

Ad attestarlo è il Meridiano Sanità Regional Index

In Emilia-Romagna la sanità gode di buona salute: è prima Regione in Italia per efficienza, efficacia e appropriatezza dell’offerta sanitaria, per risorse economiche e per l’indice di mantenimento dello stato di salute.

Ad attestarlo è il Meridiano Sanità Regional Index, studio giunto alla nona edizione e curato da The European House – Ambrosetti, illustrato ieri in occasione della presentazione del diciottesimo Rapporto “Meridiano Sanità”.

L’Indice – composto da 3 diversi indici per un totale di 35 parametri monitorati – valuta le performance dei sistemi sanitari regionali analizzando le caratteristiche, le tendenze e i dati sanitari dei territori.

Con 7,5 punti l’Emilia-Romagna è prima anche quest’anno nella classifica nazionale per efficienza, efficacia e appropriatezza dell’offerta sanitaria davanti a Toscana (7,4) e Provincia Autonoma di Bolzano (7,2). La voce valuta l’efficacia delle cure, l’efficienza organizzativa e gestionale e la qualità dell’offerta, come ad esempio l’appropriatezza delle prescrizioni, delle prestazioni e dei ricoveri, i tempi di attesa per un intervento chirurgico.

Emilia-Romagna in testa anche nella classifica per risorse economiche, ovvero la propensione a investire in sanità, la spesa sanitaria pubblica pro capite: 7,6 punti davanti a Umbria (7,2) e Lombardia (7).

La Regione guida poi la classifica dell’indice di mantenimento dello stato di salute con 7,9 punti precedendo Toscana (7,4) e Umbria (7,2). Anche per questo indice si tratta di una conferma dei risultati certificati lo scorso anno.

“La sanità dell’Emilia-Romagna – commentano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini- si conferma un sistema d’eccellenza, grazie alla capacità di investire e di assicurare efficacia, efficienza e appropriatezza dei servizi. Un riconoscimento importante, legato al nostro impegno e a quello dei professionisti sanitari, che ogni giorno affrontano le sfide sempre più complesse dei bisogni di cura delle nostre comunità: a loro va il nostro grazie. Anche quest’anno l’Indice Meridiano Sanità premia il modello organizzativo dell’Emilia-Romagna, forte anche degli investimenti che la Regione fa, nonostante le gravi carenze a livello nazionale. Per noi è motivo d’orgoglio, ma anche uno stimolo a migliorare sempre più l’offerta e la qualità dei servizi di cura e assistenza”.