Ospedale Santa Maria delle Croci - Ingresso ambulanze del Pronto soccorso di Ravenna
Ospedale Santa Maria delle Croci - Pronto soccorso (foto di repertorio)

Diminuiti anche gli accessi di codici bianchi e verdi, aumentati quelli di maggior complessità

Iniziano a vedersi i primi risvolti positivi dell’apertura dei CAU (Centro di Assistenza Urgenza) in Romagna. A Ravenna in particolare, il CAU ha registrato, dall’attivazione avvenuta il 22 gennaio 2024, 1454 accessi con una media giornaliera di 73 accessi. E’ il CAU con più accessi medi giornalieri in Romagna.

Chi si è rivolto al Cau

Tra le varie problematiche trattate dal Cau circa il 30% dei pazienti ha presentato all’accesso un problema ortopedico, circa il 20% un disturbo generale o un problema minore e circa il 9 % un problema respiratorio.

Circa il 60% dei pazienti è nella fascia di età adulta (18 – 64 anni) e solo 10% proviene da un territorio esterno al distretto di Ravenna.

Tempi e accessi

Quasi il 50% degli accessi è avvenuto nel fine settimana (sabato e domenica). La fascia oraria del sabato mattina è la più frequentata.

I tempi di attesa si sono mantenuti stabili dall’attivazione attorno a un tempo medio di 50 minuti, così come si sono mantenuti i tempi di espletamento attorno a un tempo medio di 30 minuti.

In generale il livello di soddisfazione dei pazienti è molto alto.

Pronto soccorso. Calo dei codici bianchi e verdi, ma aumentano quelli a maggior complessità

Il Pronto Soccorso di Ravenna nel periodo 1 gennaio – 11 febbraio 2024 ha registrato 9267 accessi (comprensivi di fast track e specialistici), registrando un incremento del + 0,5% rispetto a stesso periodo 2023.

L’andamento giornaliero degli accessi è in linea con l’andamento nello stesso periodo 2023, ad esclusione della prima settimana di gennaio e delle prima settimana di febbraio che registrano numero di accessi superiori rispetto al 2023.

Il dato significativo è che si è registrato un calo dei codici Verdi, mentre sono aumentati i codici a maggior complessità (codice Arancione).

Gli accessi nel Pronto Soccorso con codice a bassa gravità (bianco e verde) dalla data di apertura del CAU sono stati mediamente 59 con picchi di 80 casi /die. Nello stesso periodo nel 2023 si registravano 64 casi con un decremento del 8.5%

Gli accessi nel Pronto Soccorso con esito abbandono dall’apertura del CAU sono stati mediamente 5,6 con picchi di 17 casi. Nello stesso periodo nel 2023 si registravano 7,2 casi con un decremento del 23% rispetto al 2023.

Calano tempi di attesa e di permanenza

I tempi di attesa per gli accessi accettati nel Pronto Soccorso dall’apertura del CAU hanno registrato una riduzione di circa 20 minuti rispetto allo stesso periodo 2023 in particolare per i codici più numerosi a bassa complessità (codici verdi).

I tempi medi di permanenza totale per gli accessi accettati nel Pronto Soccorso dall’apertura del CAU hanno registrato una riduzione di circa 1 h e 35 min rispetto allo stesso periodo 2023 in particolare per i codici più numerosi a bassa complessità (codici verdi) e di oltre 2 h per i codici arancioni.