Biblioteche chiuse, ma il progetto, al via domani, mercoledì 18 novembre, si trasferisce a scuola

Scienza in Biblioteca è un progetto del sistema bibliotecario Istituzione Classense promosso in collaborazione con il Multicentro CEAS RA21 del Servizio tutela ambiente e territorio del Comune di Ravenna e con i contenuti di Tecnoscienza. Per l’edizione 2020, al via domani, mercoledì 18 novembre, si trasferisce a scuola: le biblioteche infatti sono chiuse in base al DPCM del 4 novembre scorso.

Questa edizione prevede un ciclo di laboratori, accompagnati dalle bibliografie online, che potranno essere svolti a distanza attraverso la presenza delle LIM di classe. Tutti i 25 laboratori proposti sono centrati sul tema del rapporto tra divulgazione scientifica e innovazione nel campo della letteratura per ragazzi non fiction.

Le attività proposte dalle biblioteche ad alcune scuole della città guideranno bambini e ragazzi alla scoperta dell’universo della divulgazione scientifica, storica ed artistica e della letteratura non-fiction.

Le tematiche trattate vanno dalla chimica alla biochimica, dalla fisica alla matematica alle scienze della terra. Durante gli incontri i ragazzi e le ragazze verranno a contatto con esperti del settore, ma soprattutto potranno stringere un rapporto più stretto con giovani e ricercatori appassionati di scienza e divulgazione i quali, con linguaggi molto simili ai loro li coinvolgeranno nei dibattiti, affiancandoli in un primo processo di informazione e riflessione sulla scienza.

Calendario degli incontri laboratoriali

  • 18 novembre Primaria V. Randi
  • 25 novembre Media Don Minzoni
  • 27 novembre Primaria A. Torre
  • 2 dicembre Media G. Novello
  • 4-5 dicembre Media Don Minzoni
  • 11 dicembre Media G. Novello
  • 12 dicembre Media Don Minzoni
  • 17 dicembre Primaria G. Mameli 
  • 18 dicembre Media V. Randi
  • 19 dicembre Media Don Mizoni

Sul portale SCOPRIRETE, tra le varie bibliografie online (listerete) è disponibile la lista La scienza in biblioteca (QUI) con tanti suggerimenti di lettura e attraverso la piattaforma MLOL (QUI), messa a disposizione dalla Rete bibliotecaria di Romagna e San Marino, si possono trovare interessanti fonti digitali.

Tecnoscienza che ha sede a Bologna, progetta, realizza e produce format di comunicazione della scienza, della tecnologia e delle criticità dell’ambiente, tramite prodotti editoriali (libri, documentari, animazioni, etc), servizi giornalistici e format informali (show, lab hands-on, etc). Tecnoscienza infatti nasce nel 1995 come progetto del CNR e dell’Università di Bologna, per la realizzazione di un centro per la divulgazione e la diffusione della cultura scientifica. I laboratori proposti dal progetto hanno lo scopo di divulgare ed educare alla scienza, all’ambiente e ad un uso consapevole della tecnologia.

L’istituzione Classense e il Multicentro CEAS RA21 attraverso questo progetto intendono affermare come la scienza, la tecnologia e l’ambiente siano ingredienti fondamentali del mondo contemporaneo: la loro conoscenza è la leva per sviluppare uno spirito critico, per poter partecipare e, in definitiva, per diventare cittadini consapevoli.