Piedibus

È possibile partecipare in qualunque giornata, senza obbligo di presenza tutte le mattine ma solamente a seconda delle proprie disponibilità.

Il Piedibus ad Alfonsine ha potuto festeggiare i primi dieci anni di carriera grazie alla presenza e alla dedizione dei volontari che ogni mattina hanno accolto e accompagnato i bimbi e le bimbe a scuola. I volontari hanno garantito il servizio durante gli scorsi periodo scolastici grazie alla loro generosa disponibilità, e si sono rivelati elementi fondamentali per portare avanti assieme questo viaggio.

L’Amministrazione comunale ha deciso, per fronteggiare l’emergenza Covid-19, di tutelare maggiormente le fasce più “fragili”, in accordo con le linee guida della Regione Emilia Romagna.
È necessario pertanto che sia garantita la sicurezza sanitaria di tutti i volontari con più di 65 anni o con patologie, che non possono partecipare al Piedibus durante l’anno scolastico in corso.

In questo modo ad oggi il servizio risulta scoperto: il Comune di Alfonsine è alla ricerca di nuovi volontari  per poter ricominciare con questo importante progetto di mobilità sostenibile, che tanto sta a cuore a tutta la cittadinanza. 

Chiunque voglia candidarsi deve avere meno di 65 anni.

La candidatura dovrà essere inviata a [email protected]

È possibile partecipare in qualunque giornata, senza obbligo di presenza tutte le mattine ma solamente a seconda delle proprie disponibilità.

L’Amministrazione coglie l’occasione per ringraziare chi ha sempre affiancato i bambini e il Comune in questo progetto, augurandosi che tutti possano tornare a far parte del piedibus al più presto, quando la situazione epidemiologica sarà risolta.

Per informazioni contattare lo Sportello Sociale Educativo del Comune di Alfonsine al numero 0544 866635  dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30.

Maggiori informazioni sono disponibili anche alla  pagina dedicata sul sito www.labassaromagna.it