Si è svolta ieri, giovedì 27 maggio, nel giardino XXV Aprile di Sant’Alberto

Nel giardino XXV Aprile di Sant’Alberto si è svolta ieri, giovedì 27 maggio, nel rispetto delle norme anti Covid, la consueta “Festa dell’accoglienza e congedanza” organizzata dalla scuola primaria Giovanni Pascoli di Sant’Alberto, alla presenza della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Valgimigli di Mezzano, Antonella Burzo.

L’evento conclude il progetto pluriennale di plesso dal titolo “Per-Corsi: luoghi e non luoghi di educazione alla memoria e alla cittadinanza attiva”.

Nell’idea di viaggio è insita anche l’idea di discontinuità, di passaggio di testimone da una classe all’altra. Il percorso si concretizza anche nella realizzazione delle prime formelle di creta che andranno a decorare il piazzale interno della scuola realizzate dagli alunni con la supervisione di Alice Iaquinta. È stata l’occasione anche per intitolare il cortile interno delle scuole Pascoli-Viali come “Cortile dell’accoglienza”.

Il vicesindaco Eugenio Fusignani ha presenziato alla cerimonia di premiazione del miglior progetto artistico tra i disegni realizzati da tutti gli studenti della primaria. In questa occasione Fusignani ha donato agli alunni di quarta una copia della Costituzione italiana.

I bambini di quinta hanno passato il testimone ai futuri alunni di prima sulle note di “Sogna ragazzo sogna”.