La mostra dedicata al grande scrittore, pedagogista e giornalista italiano verrà inaugurata sabato 12 giugno (ore 10) e resterà in allestimento fino al 31 luglio

Concluso da poco il centenario della nascita di Gianni Rodari, autore molto importante anche per i suoi testi dedicati all’infanzia, ecco la mostra “A squola con Rodari”, che oltre a celebrarne la ricorrenza, vuole farlo ricordare -o conoscere- attraverso un’installazione accessibile e fruibile da tutti, così come sono accessibili e fruilbili da tutti anche i suoi scritti.
Già dal titolo, che scrive “squola” con la “q”, si evince l’importanza dell’errore creativo; nel merito Rodari diceva: «Da un lapsus può nascere una storia, non è una novità. Se battendo a macchina un articolo, mi capita di scrivere “Lamponia” per “Lapponia”, ecco scoperto un nuovo paese profumato e boschereccio: sarebbe un peccato espellerlo dalle mappe del possibile con l’apposita gomma; meglio esplorarlo, da turisti della fantasia». Ed anche: «Se un bambino scrive nel suo quaderno “l’ago di Garda”, ho la scelta tra correggere l’errore con un segnaccio rosso o blu, o seguirne l’ardito suggerimento e scrivere la storia e la geografia di questo “ago” importantissimo, segnato anche nella carta d’Italia».
È quindi un gioco col pensiero di Rodari quello dell’installazione realizzata in Biblioteca da Gianni Zauli, che ha ricostruito uno spazio che rimanda all’ambientazione di una vecchia classe di scuola elementare, trasformando vecchi banchi che supportano scatole per la mente, costruendo sedie interattive, lavagne parlanti e immagini che ruotano su un perno grammaticale: un’interpretazione tridimensionale dell’errore creativo che fa giocare il visitatore con la grammatica italiana. Con un dito si potrà scoprire, girando lo schienale di una sedia, il perché «il ponte sia crollato»… «perché l’avevano fatto di cemento “amato”»! Oppure stupirsi, dopo aver sbirciato l’interno di una scatola attraverso una lente d’ingrandimento, del fatto che la “torre” diventa “torrone”.

La mostra, allestita presso la Biblioteca Comunale di Russi in via Godo Vecchia 10, verrà inaugurata il 12 giugno alle ore 10 e sarà visitabile, nel rispetto delle disposizioni anti Covid, fino al 31 luglio da lunedì a sabato ore 9.00-13.00 e martedì e giovedì ore 14.30-18.30.

Previsti anche due laboratori per i bambini di 3^, 4^ e 5^ elementare sul tema “Giochi di parole. Sui passi di Rodari”:

  • 23 giugno ore 17
    San Pancrazio – Museo della Vita Contadina (via XVII Novembre, 2/a)
  • 30 giugno ore 17
    Godo – Bar Edera (via Faentina nord, 204)