Comunicato stampa:

Collegamento in dad per il progetto “Eco… Emo… Mondo – Da Bambi al cervo della Mesola”, acronimo di ecologia, emozioni e mondo

Come affermato in una nota, i bimbi della scuola dell’infanzia “Buon Pastore” di Ravenna, in modalità di didattica a distanza e per il progetto intitolato “Eco… Emo… Mondo – Da Bambi al cervo della Mesola”, si collegheranno coi carabinieri per la tutela della biodiversità, in una sorta di slow tour.

Sempre attente ai bisogni dei bimbi e delle famiglie anche in caso di emergenza sanitaria, continua la nota, il legame educativo prosegue con proposte didattiche accattivanti, coinvolgenti e divertenti a distanza; che prevedono percorsi pensati per mantenere la vicinanza fra bimbi, insegnanti e famiglie, stimolandoli visivamente e permettendo loro di essere creativi.

“Eco… Emo… Mondo – Da Bambi al cervo della Mesola”, acronimo di ecologia, emozioni e mondo, vuole promuovere un pianeta ecologico nel quale giocare, vivere e sperimentare le emozioni. Per i bimbi, aggiunge la nota, sarà sicuramente emozionante collegarsi dalle loro case, in compagnia della loro famiglia, col tenente colonello Giovanni Nobili che parlerà con loro dei cervi della Mesola, un nucleo particolarmente importante che il mondo ci invidia; in quanto sono gli ultimi esemplari autoctoni sopravvissuti solo in questo bosco. In passato, i cervi erano più diffusi, tanto che si trovano rappresentati nei mosaici del mausoleo di Galla Placidia, sito a Ravenna. I bimbi, dal canto loro, l’immagine che più accostano al cervo, è quella di “Bambi”, il primissimo cartone realizzato da Walt Disney in cui compaiono solo animali, prosegue la nota.

Cosa mangiano, come sono fatte le loro orme, i loro palchi e dove vivono; sono solo alcune delle tante curiosità che questo incontro susciterà nei bimbi, che troveranno, così, le risposte nel corso del collegamento. Inoltre, verranno ammirati i cervi ed il bosco nel quale abitano; in compagnia delle immagini della puntata di slow tour dedicata alla riserva naturale del “Bosco Mesola” ed ai suoi cervi, presentata da Patrizio Roversi, conclude la nota.