Adriano Bartoli dona all’Itip Bucci di Faenza il pannello realizzato dai ceramisti Bartoli e Cornacchia

L’opera è un omaggio alla sua attività: nell’impresa faentina, infatti, vengono realizzate le marmitte per auto di lusso come Ferrari, Lamborghini, Porsche e Maserati

Nella sede dell’Istituto tecnico industriale e professionale Bucci di Faenza questa mattina si è tenuto un momento ufficiale per presentare e inaugurare un grande pannello ceramico dal titolo ‘L’artigiano che rappresenta Faenza’ (Walter Bartoli e Adelmo Cornacchia, 2004), donata nel 2021 da Adriano Bartoli, titolare della Bartoli Marmitte Sportive, al Comune di Faenza.

Alla presentazione erano presenti la consigliera con deleghe alla Provincia all’ Istruzione, Edilizia Scolastica e Patrimonio, Maria Luisa Martinez, la dirigente dell’Istituto Bucci, Gabriella Gardini, l’assessore alla Scuola del Comune di Faenza, Martina Laghi, Adriano Bartoli che ha donato la scultura, e per il Consiglio comunale il presidente Niccolò Bosi e il vicepresidente Massimiliano Penazzi.

Da Faenza le marmitte per le migliori auto di lusso

Adriano Bartoli comincia la sua scalata professionale quando ancora era meccanico in una ditta di ceramica e costruiva marmitte per motociclette nel piccolo garage di casa.

L’impegno e la dedizione alla sua grande passione lo hanno portato a presentare la prima marmitta in fibra di carbonio al Motor Show del 1989 presso lo stand dell’Errani Team.

Dalle vetture “normali” ha poi deciso di fare il salto di qualità e passare a marmitte altamente performanti per auto elaborate e sportive, prestigiose e di lusso come Ferrari, Lamborghini, Porsche, Maserati, ecc.

Ha partecipato a numerose edizioni del Motor Show e ha costruito parti di scarico per importanti team di Formula 1.