La cerimonia è in programma nella sala consiliare del municipio, alle 16.30, alla presenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale

La pandemia non ha spento la voglia degli adolescenti di vivere esperienze alla scoperta del mondo e, infatti, nonostante i numerosi limiti alla mobilità internazionale, i ragazzi partiti con “Intercultura” nel corso dell’attuale anno scolastico 2021/2022, sono stati 1.300. Forza, fiducia ed entusiasmo pervadono, sicuramente, gli studenti delle scuole superiori di Ravenna in procinto di partire dalla prossima estate 2022, per un’esperienza all’estero coi programmi di “Intercultura”. Saranno il Canada, la Danimarca, l’Indonesia, l’Irlanda e gli Stati Uniti ad accogliere i nostri studenti (nove, per l’esattezza, i ragazzi e le ragazze in partenza dalla provincia) per programmi estivi, semestrali ed annuali.

Come illustrato in una nota, non si tratta solo di andare a studiare all’estero; bensì, questi ragazzi, si sono messi in gioco partecipando a una selezione nazionale e, ora, stanno seguendo il percorso di formazione organizzato dai volontari di “Intercultura”, in modo da prepararsi a lasciare la propria casa per vivere un lungo periodo in un contesto culturale che può anche essere molto differente dal loro. Sono adolescenti che, accettando la sfida di uscire dalla loro zona di comfort, hanno scelto di confrontarsi con un mondo diverso da quello dove hanno vissuto finora. La ricerca dei loro talenti ancora inesplorati e la protesi a costruire il loro futuro come cittadini consapevoli delle proprie capacità e del proprio ruolo nella società, sono le motivazioni che hanno spinto gli studenti ad affrontare questa avventura, prosegue la nota. Per molti di loro, questo percorso è stato possibile grazie all’ampio programma di sostegno economico che “Intercultura” mette a disposizione per studenti meritevoli. In tutta Italia, infatti, più di due ragazzi su tre partono ogni anno, usufruendo di una borsa di studio a totale o a parziale copertura delle spese. In particolare, alcuni tra gli studenti di Ravenna si sono aggiudicati questi premi, istituiti grazie al contributo di “Inps” ed “Hera”, che affiancano “Intercultura” nella missione di offrire opportunità di formazione internazionale ai giovani conclude la nota.

I volontari di Ravenna di “Intercultura”, volendo creare un momento speciale per i ragazzi e per le loro famiglie, hanno deciso di organizzare, lunedì 9 maggio, nella sala consiliare del comune di Ravenna, alle 16.30, una cerimonia di premiazione, alla presenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, rivolta agli studenti vincitori del concorso “Intercultura”. I ragazzi e le ragazze riceveranno, così, la pergamena attestante la vittoria durante la cerimonia; nella quale verrà, anche, presentata la proposta di “Intercultura” rivolta alle famiglie locali interessate ad accogliere studenti di un altro Paese.