Le famiglie potranno ordinare i libri semplicemente mostrando il codice fiscale dei figli

A partire dall’anno scolastico 2022-2023, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna gestirà la fornitura gratuita dei libri di testo non più tramite cedola cartacea (che quindi non sarà più distribuita a ciascun alunno come avvenuto finora), ma tramite cedola dematerializzata resa disponibile online alle librerie.

Le famiglie possono ordinare i libri presso il proprio libraio di fiducia, come negli anni precedenti, ma, al posto della cedola, devono presentare il codice fiscale dei figli. La libreria, una volta iscritta alla piattaforma http://clo.comunefacile.eu e inserendo il codice fiscale, potrà visualizzare la cedola online.

Ogni ulteriore passaggio sarà gestito tramite la piattaforma e non sarà quindi più necessario restituire le copie cartacee delle cedole agli istituti scolastici e all’Unione.

Per verificare per quali Istituti scolastici è già stata attivata la cedola online e per ulteriori informazioni, consultare il sito www.labassaromagna.it nella sezione Guida ai servizi – Infanzia e scuola – Cedole librarie.

L’implementazione fa parte di «Bassa Romagna Smart», un ampio progetto di semplificazione e digitalizzazione dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, finalizzato a migliorare la qualità dei servizi erogati.