Massimo Medri

Gli auguri ai dirigenti, agli insegnanti e tanti ai giovani che si preparano per tornare a scuola

Comincia domani, 15 settembre, per tutti gli studenti emiliano-romagnoli, l’anno scolastico 2022-2023.

Per l’occasione l’Amministrazione comunale di Cervia, per voce del Sindaco, Massimo Medri, e dell’Assessore alla Pubblica istruzione, Cesare Zavatta, porge i propri auguri ai dirigenti, agli insegnanti e tanti ai giovani che si preparano per tornare a scuola.

“E’ con particolare affetto che abbiamo il piacere di augurare, a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, un buon anno scolastico a tutti coloro che vivono, nella quotidianità, la grande e preziosa avventura dell’educazione e della formazione.

L’emergenza sanitaria degli ultimi anni ha segnato in profondità anche il sistema scolastico, interrotto improvvisamente prima e rivisto profondamente poi, nella sua funzione sociale e didattica.

L’inizio del nuovo anno scolastico offre l’opportunità di un nuovo inizio e costituisce un’occasione per riflettere sull’importanza del ruolo della scuola nella nostra comunità.

Quest’anno Cervia vede la propria offerta formativa articolarsi e arricchirsi con l’avvio della classe prima del Liceo Linguistico, importante obiettivo di mandato che si realizza, che darà la possibilità di accrescere la vocazione turistica e implementare e consolidare le relazioni europee della nostra città.

In questa circostanza intendiamo ribadire tutto il nostro sostegno al personale impegnato a sostenere e valorizzare il ruolo della scuola come spazio di incontro, di studio, di relazione, come fondamentale luogo di formazione della coscienza civica delle e dei giovani, che saranno le cittadine e i cittadini del futuro.

Le istituzioni scolastiche hanno un ruolo strategico, che mira a soddisfare la voglia di socializzazione, di apprendimento, di conoscenza, di sperimentazione di alunne e alunni e, allo stesso tempo, di stimolare la loro aspirazione a sognare e a credere che un mondo migliore e più giusto sia possibile.

L’augurio è in primo luogo per i dirigenti, che prenderanno servizio nella nostra città, per le e gli insegnanti e per tutto il personale scolastico, perché loro è l’incarico, gravoso e stimolante, di educare alla cultura della conoscenza e incoraggiare la curiosità di studentesse e studenti.

Un augurio particolare ai genitori e alle famiglie, perché sappiano affiancare, con la loro presenza, le attività scolastiche nell’interesse più autentico, improntato alla collaborazione e partecipazione.

Un augurio di cuore a tutti voi ragazze e ragazzi, perché, grazie all’impegno scolastico, possiate scoprire nuove opportunità e nuovi mondi, che vi permettano di perseguire un percorso di crescita individuale, sociale, ed educativa.

Buon anno scolastico!”