L’undicesima edizione dell’iniziativa che permette alle famiglie bisognose di mandare a scuola i propri figli con un corredo scolastico completo ed adeguato ha registrato numeri migliori dell’anno scorso 

L’undicesima edizione del progetto intitolato “Tutti i bambini e le bambine vanno a scuola”, coordinato dall’assessorato ai servizi sociali del Comune di Ravenna in collaborazione con la Consulta ravennate delle associazioni di volontariato, e che ha visto la partecipazione attiva di asssociazione genitori Arci, Auser volontariato Ravenna, associazione sportiva Pietro Pezzi, Avvocato di strada, Casa delle donne, Centro di ascolto Caritas, Croce rossa italiana, Comitato cittadino antidroga, R.C. Mistral protezione civile e Punto d’incontro francescano, per permettere alle famiglie in difficoltà di mandare a scuola i propri figli con un corredo scolastico completo ed adeguato, si è appena conclusa.

Il numero complessivo di famiglie a cui è stato consegnato il materiale è di 257, di cui 209 in città e 48 nel forese, per complessivi 491 studenti, di cui 440 in città e 91 nel forese, provenienti sia dalla scuola primaria di primo grado e di secondo grado, sia dalla scuola superiore. Inoltre, sono state raccolte offerte in denaro, per un totale di più di 8000€, grazie a diversi eventi e soggetti, tra cui concerto di Capodanno, privati cittadini, Punto d’incontro francescano; Lions club Ravenna Padusa, Lions club Bisanzio, Lions Club Ravenna host, Cgil, Terminal container Ravenna e Comune di Ravenna, che hanno partecipato al progetto donando soldi o materiale scolastico: concerto di Capodanno, privati cittadini, Punto d’incontro francescano; Lions club Ravenna Padusa, Lions club Bisanzio, Lions Club Ravenna host, Cgil, Terminal container Ravenna e Comune di Ravenna.

Tanti sono stati i volontari che hanno provveduto ad inventariare tutto il materiale ricevuto in pochissimo tempo, preparandolo, poi, per la distribuzione, secondo criteri basati sul tipo di scuola e sul tipo di classe frequentata. Come già fatto gli scorsi anni, c’è stata una particolare attenzione ai bimbi e ai ragazzi che hanno iniziato un nuovo ciclo di studio, prima classe della scuola elementare e della scuola media, consegnando loro anche uno zaino.

La raccolta del materiale scolastico è stata organizzata, nella giornata di venerdì 1 settembre, nel supermercato Conad delle Bassette; nella giornata di sabato 2 settembre, in alcuni supermercati Conad e Famila di Ravenna e nei supermercati Conad del forese, più specificamente a Sant’Alberto, Piangipane, San Pietro in Vincoli, Porto Fuori e Punta Marina, col supporto delle associazioni di volontariato che distribuivano materiale informativo e raccoglievano gli articoli donati; e nella giornata di sabato 9 settembre, nei supermercati Extracoop e Coop Teodora e Coop faentina, con le associazioni R.C. Mistral protezione civile es associazione genitori Arci che si sono occupate della raccolta. Per quanto riguarda la distribuzione, invece, a Ravenna, è iniziata lunedì 11 settembre, per concludersi giovedì 21 settembre. Nelle sedi decentrate di Castiglione, di San Pietro in Vincoli, di Piangipane e di Sant’Alberto, invece, la distribuzione è stata fatta dall’associazione Auser volontariato Ravenna, con la collaborazione di vari enti, tra cui Avvocato di strada, Punto d’incontro francescano, Movimento adulti scout cattolici italiani, Banca del tempo, CittAttiva, Casa delle donne e R.C. Mistral protezione civile. Quest’anno, poi, sono stati utilizzati i locali messi a disposizione dal Servizio decentramento di Ravenna.

Per coloro che volessero continuare a contribuire, è sempre possibile effettuare donazioni in denaro. La Consulta del volontariato del Comune di Ravenna odv, infatti, mette a disposizione il proprio conto corrente, creando un centro di costo specifico per chiunque volesse contribuire con donazioni in denaro tramite un bonifico bancario sul conto corrente della banca Bcc ravennate, forlivese e imolese di Ravenna, intestato, appunto, alla Consulta del volontariato del Comune di Ravenna odv, con iban IT89G0854213104037000100917 e con la causale “Progetto tutti i bambini vanno a scuola”.

In merito al progetto dal titolo “Tutti i bambini e le bambine vanno a scuola”, coordinato dall’assessorato ai servizi sociali del Comune di Ravenna in collaborazione con la Consulta ravennate delle associazioni di volontariato, ed appena concluso, si è espresso Gianandrea Baroncini, assessore ai servizi sociali del Comune di Ravenna, con le seguenti parole: “Nonostante i rincari del materiale scolastico in genere, che pesano non poco sulle famiglie, e ancor più sulle famiglie numerose o che vivono in condizioni di disagio, nonostante le difficoltà del momento e l’incertezza che frena la fiducia, nonostante siano ancora aperte le ferite lasciate dall’alluvione del maggio scorso, che solo a Ravenna hanno interessato migliaia di famiglie ed aziende, l’adesione al progetto, la solidarietà delle persone, l’impegno dei volontari e delle assistenti sociali, è andata oltre le nostre aspettative, raccogliendo, complessivamente, più donazioni, sia in denaro che in articoli di cancelleria, dello scorso anno. A tutti vanno i nostri più sinceri ringraziamenti. Va, inoltre, segnalato che, anche quest’anno, hanno collaborato alcune cartolerie, ossia Girogirotondo, Salbaroli, La politecnica e Tecnodesign, alle quali va il più sincero ringraziamento per la disponibilità dimostrata”, ha concluso Baroncini.