Biblioteca - Libri
(Shutterstock.com)

L’assessore Sbaraglia: “La scuola rinasce più ricca dall’alluvione”

Dopo i lavori urgenti di ripristino post alluvione alla scuola primaria di Roncalceci “Martiri del Montone” delle murature interne ed esterne, della palestra e degli spogliatoi, sono in fase avanzata anche quelli riguardanti l’allestimento di un punto di lettura che, a partire dall’avvio del prossimo anno scolastico, avrà la duplice funzione di biblioteca scolastica a servizio degli alunni e di luogo aperto alla comunità.

Per questo è già stato realizzato l’ingresso indipendente, sistemato il vialetto di accesso, tinteggiate le pareti. A breve saranno installati il cancello pedonale e la nuova illuminazione, mentre si stanno valutando le tipologie degli arredi, sia interni che esterni, finalizzati alla realizzazione di uno spazio di lettura all’aperto.

Le spese sostenute e quelle ancora da sostenere per tutti i lavori della scuola hanno potuto complessivamente contare sui 215mila euro delle donazioni di Corriere della Sera-La 7 (200mila) e Mediolanum (15mila). Lo spazio per la lettura sarà, inoltre, arricchito da un primo nucleo di libri donati dall’Associazione nazionale bersaglieri della provincia di Ravenna. Tutta l’operazione è realizzata, inoltre, con la preziosa collaborazione dell’Istituzione Biblioteca Classense.

“La scuola rinasce più ricca dall’alluvione, con un servizio in più – afferma l’assessore a Cultura e scuola Fabio Sbaraglia – che potrà rivolgersi anche al territorio e sarà dotato di un’ampia disponibilità di libri e di supporti multimediali a cura della Biblioteca Classense, ma anche di spazi e arredi comodi pensati per i più piccoli. Avrà dunque caratteristiche di flessibilità con l’intento di creare un rinnovato ambiente di apprendimento e, contemporaneamente, uno spazio diversificato e trasversale, attento alle esigenze di approfondimento degli interessi di alunni e docenti, ma in particolare a servizio della comunità, realizzando l’obiettivo di un apprendimento partecipativo diffuso”.