Uno studente che ha partecipato all'incontro con Infermieristica

Una ventina di studenti delle superiori si sono cimentati nelle attività ‘sul campo’ degli infermieri che una volta usciti dal percorso formativo trovano tutti occupazione

L’Università di Bologna e il Corso di Laurea in Infermieristica di Faenza, coordinato dalla Prof.ssa Katia Mattarozzi, del Dimec, il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, ha organizzato “Infermiere per un Giorno”, iniziativa rivolta agli studenti delle scuole superiori per avvicinarli alla professione sanitaria.

L’appuntamento si è tenuto nella sede faentina del Corso di laurea, all’interno del complesso degli ex Salesiani, portando gli studenti a vivere ‘sul campo’ un’esperienza coinvolgente nel cuore dell’assistenza sanitaria e della professione infermieristica.

L’iniziativa è stata condivisa con l’amministrazione comunale che da anni collabora con l’Università investendo risorse affinché il corso di infermieristica si sviluppi sempre di più sul territorio faentino perché la formazione di operatori sanitari e infermieri, soprattutto nel post covid, riveste un’importanza fondamentale. 

Guidati da docenti esperti del Corso, assieme ai laureandi, i partecipanti hanno preso parte a simulazioni di procedure assistenziali su manichini all’avanguardia, ribattezzati dagli stessi studenti Guglielmo e Anna. Indossando le divise da infermiere, gli studenti hanno avuto l’opportunità di sperimentare direttamente il ruolo determinante degli infermieri nella società.

“Infermiere per un Giorno” si è rivelato un evento educativo particolarmente seguito e che ha dato agli studenti la possibilità di avvicinarsi al mondo sanitario così da poter valutare, al termine del loro percorso di studi nelle scuole superiori, di avvicinarsi alla professione infermieristica. Le esperienze vissute dai partecipanti hanno favorito una maggiore chiarezza sulle prospettive professionali, ed hanno permesso di apprezzare l’importanza e il valore del lavoro degli infermieri nel contesto sanitario attuale.

Simona, ad esempio, ha effettuato una iniezione intramuscolare, Sofia, invece, ha eseguito un elettrocardiogramma su Guglielmo, mentre Laura ha prelevato il sangue su Anna, così come Martina ha trattato una ferita su Luca, un paziente pediatrico. Sorpresa, curiosità, interesse, meraviglia sono stati gli aggettivi che i partecipanti hanno infine regalato ai docenti e ai laureandi al termine dell’esperienza.

L’impegno e la passione dimostrati dagli studenti sono stati testimoni del grande interesse per la professione sanitaria, confermando il ruolo fondamentale degli infermieri nel promuovere la salute e il benessere dei pazienti.

All’iniziativa, che è solo un primo momento di una serie di incontri che il corso di Laurea in Infermieristica di Faenza da febbraio del prossimo anno ha in animo di rendere appuntamento stabile per le scuole superiori del territorio, hanno partecipato gli studenti del Liceo Torricelli-Ballardini Faenza, dell’Istituto Persolino-Strocchi Faenza, dell’Istituto professionale Olivetti Callegari di Ravenna, del Polo tecnico professionale e commerciale Stoppa di Lugo e dell’Istituto Tecnico Saffi Alberti di Forlì.

Il Corso di Laurea in Infermieristica di Faenza del Campus di Ravenna, abilitante alla professione sanitaria di infermiere, ha un potenziale formativo annuo di 164 studenti che dopo qualche mese dal conseguimento del Diploma di laurea trovano, nella percentuale del 100%, occupazione nelle strutture sanitarie pubbliche e private.