Visitabile nell’orto botanico Ubuntu di Ravenna, il progetto pone al centro i numeri, con lo scopo però di superare quelli algebrici e statistici per trovare quelli che “misurano” la vera vita

La fondazione “Engim Emilia-Romagna ets” presenta, nell’orto botanico Ubuntu di Ravenna, l’installazione dal titolo “I nostri numeri e oltre”, realizzata da tutti gli allievi tra i quindici anni e i diciotto anni dei corsi IeFP dell’Engim di Ravenna. Quest’anno, gli studenti hanno deciso di andare oltre i numeri algebrici e statistici, cercando di trovare i numeri che “misurano” la vera vita.

L’installazione presenta, come affermato in una nota, un progetto grafico coi numeri degli allievi dell’Engim collocate tra le piante del giardino. Questi numeri non sono solo semplici cifre, bensì sono la descrizione dei momenti significativi della vita degli studenti, come la durata di un abbraccio con chi non si vede da molto tempo, come i chilometri che separano dalla persona amata, come i secondi che seguono un grande momento e come il tempo o di far scendere le lacrime o di farle passare. Gli allievi hanno anche individuato ciò che secondo loro è immisurabile, creando un dialogo sia tra i numeri e tra gli elementi del giardino, sia con gli ospiti che visitano l’installazione. Il progetto ha quindi dimostrato che i numeri, solitamente considerati elementi freddi e razionali, possono essere utilizzati per raccontare momenti significativi della vita e per creare un senso di connessione tra gli individui, conclude la nota.