Il sindaco Valentina Palli “Con poche parole ci ha reso indietro ogni fatica di queste intense giornate di lavoro”

Una lettera di una anziana russiana di 90 anni inviata al sindaco Valentina Palli sta facendo emozionare tutta la città in questi giorni difficili, e alimentano fiducia e speranza di poter uscire dalla difficile situazione legata al Coronavirus coesi come una grande comunità.

Valentina Palli: “Condivo volentieri un segreto della Giunta. Una lettera che ci ha mandato una nostra concittadina di 90 anni, che con poche parole ci ha reso indietro ogni fatica di queste intense giornate di lavoro.
Le abbiamo ovviamente risposto ma la risposta resta un segreto tra noi e lei”.

La lettera: “sono la…,abito a Russi, ho 90 anni, sono in casa come tutti, mi dispiace che dovuto l’età non posso essere utile al mio paese, lo farei con cuore come state facendo voi, vi ringrazio e continuate cosi. Scusate gli errori ma non sono andata a scuola per il fronte, finita la guerra anche se solo 14 anni sono andata a fare la bebisiter, che le bombe che ho passato per la guerra ma cerchiamo di essere forti ma non uniti perché la mano e l’abbraccio che ci siamo dati per la guerra, ora con cuesto brutto animale così si chiama virus, non si può ci contagia e sono problemi come bombe; le bombe non colpivano tutta la famiglia se erano nel rifugio, ora se non stiamo in casa ci creiamo dei problemi a noi e ai nostri cari. Grazie a tutti”