Binari del treno (foto di repertorio Shutterstock.com)

Sulle linee Bologna-Ancona e Bologna-Ravenna

Cantieri aperti sabato 6 e domenica 7 marzo fra Bologna Centrale e Castelbolognese e fra Rimini e Riccione, con modifiche al programma di circolazione dei treni sulle linee Bologna – Ancona e Bologna – Ravenna.

I provvedimenti sono necessari per consentire a Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) di eseguire l’impermeabilizzazione dell’impalcato di due ponti ferroviari, uno sul Rio Maggione e uno sul Torrente Sillaro.
Saranno circa 50 i tecnici impegnati in questa importante attività, funzionale ad elevare gli standard prestazionali della linea.

L’intervento rientra nel progetto di velocizzazione della Direttrice Adriatica Bologna – Lecce per consentire ai treni di viaggiare fino alla velocità massima di 200 chilometri orari.

Contestualmente saranno eseguiti lavori anche tra Porto San Giorgio e Pedaso e fra Pescara e Francavilla.

Previste modifiche al programma dei treni regionali e a lunga percorrenza, con cancellazioni, limitazioni, variazioni di percorso, nuovi treni e autobus sostitutivi. 

In particolare, per quanto riguarda il traffico regionale nella tratta emiliano-romagnola, il servizio fra Bologna e Castelbolognese sarà effettuato con bus.

I nuovi orari, in vigore nelle sole due giornate indicate, sono consultabili sui sistemi informatici e di vendita delle imprese ferroviarie: digitando stazione di partenza, arrivo e data del viaggio, è possibile verificare in automatico l’offerta alternativa. Sui siti web delle imprese ferroviarie sono disponibili le fiches orarie stampabili con i dettagli della nuova offerta.

Nelle stazioni sarà potenziata l’assistenza alle persone in viaggio.