I genitori litigano mentre la bimba si tappa le orecchie (foto di repertorio)

Appuntamenti nei giovedì di aprile per parlare anche alla luce della pandemia

sesta edizione del Caffè dei genitori, quattro appuntamenti dedicati ai genitori di adolescenti che saranno realizzati online, in ottemperanza alle restrizioni vigenti.

Gli incontri intendono promuovere uno spazio di confronto e riflessione sul mondo degli adolescenti, i comportamenti a rischio e le nuove dipendenze, per prendersi cura delle relazioni familiari e sostenere le funzioni genitoriali alla luce anche della pandemia, che ha messo alla prova i ragazzi e le loro famiglie.

Nel corso del primo appuntamento, giovedì 8 aprile alle 17.30, in collaborazione con l’agenzia sanitaria e sociale regionale (Assr), sarà sperimentata la ruota comunitaria dedicata alle famiglie degli adolescenti, con l’obiettivo di lavorare sulle esperienze dirette e sul confronto attivo con altre famiglie.

La seconda serata, giovedì 15 aprile alle 17.30, i partecipanti potranno riflettere assieme a Murubutu, cantautore, rapper e docente di storia e filosofia, sul rapporto che intercorre tra arte, musica e relazione educativa.

Giovedì 22 aprile, sempre alle 17.30, sarà dato ampio spazio alle testimonianze dei genitori dei gruppi di auto e mutuo aiuto, per parlare del ruolo degli adulti nell’era digitale e di comportamenti a rischio.

Chiuderà il ciclo di quattro incontri l’appuntamento di giovedì 29 aprile alle 20, intitolato Stare in contatto oggi.

“Il Centro per le famiglie dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna continua a mantenere un filo diretto con le famiglie attraverso questi incontri, che purtroppo non possono tenersi di persona, come piacerebbe a tutti quanti – dichiarano i sindaci Enea Emiliani e Luca Piovaccari, referenti per le Politiche educative e socio sanitarie dell’Unione -. Questo impegno crediamo sia fondamentale in un momento difficile e complicato come quello che stiamo vivendo, poiché i giovani rientrano tra le categorie che più colpite a livello psicologico”.

Saranno presenti alle iniziative Chiara Lunardi, psicologa psicoterapeuta del Servizio dipendenze patologiche di Lugo, e operatori del servizio dipendenze patologiche, del Centro per le famiglie e dell’Area Welfare dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Gli incontri si svolgeranno sulla piattaforma Zoom. È obbligatoria la prenotazione scrivendo a [email protected], oppure chiamando lo 0545 38397 o il 366 6156306.

Liniziativa si inserisce nel Piano locale di contrasto al gioco patologico e rientra nel più ampio progetto Con i genitori, attivo sul territorio della Bassa Romagna da diversi anni, che si articola in incontri diversificati per temi e bisogni, con l’obiettivo di offrire uno spazio e un tempo per riflettere sull’essere genitori in una società mutevole.

Il progetto Con i genitori nasce e si sviluppa attraverso una forte collaborazione tra numerose realtà: collaborano infatti il Centro per le famiglie dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, gli Assessorati alle Politiche sociali, familiari e giovanili, il Coordinamento pedagogico, i servizi sociali, l’Ausl della Romagna – Distretto di Lugo (Consultorio giovani, ospedale, pediatria di comunità e pediatri di libera scelta, Servizio di dipendenze patologiche), le biblioteche e le associazioni di volontariato del territorio.