Giovanni Paolo II durante lo Sposalizio del Mare a Cervia (1986)

La dichiarazione del sindaco Massimo Medri

Oggi ricorre il 35 anniversario dello Sposalizio del Mare celebrato l’11 maggio 1986 da Giovanni Paolo II durante la sua visita in Romagna.

“Cervia è profondamente legata a papa Wojtyla – afferma il sindaco massimo Medri -un personaggio che ha segnato il XX secolo e la storia dell’umanità.

Il primo porto ad essere intitolato al beato Giovanni Paolo II fu proprio quello di Cervia nel 2013, il luogo più simbolico della tradizione marinara della nostra città.

Quando nel 2003 allora Sindaco ripristinai l’antica tradizione della consegna del Sale al Papa, ebbi l’onore di esser ricevuto da lui e l’incontro fu uno dei momenti più vivi ed emozionanti della mia vita sia come amministratore che personale.

Tale opportunità ci fu data grazie all’interessamento del nostro concittadino Monsignor Mario Marini, che ci tengo particolarmente a ricordare, perché fu lui a guidarci ed affiancarci all’interno della Santa Sede.

A 35 anni dalla venuta, Cervia ricorda ancora Giovanni Paolo II con immutato affetto e gratitudine e per queste sue parole che ancora ci portiamo nel cuore: ‘Sono molto lieto di essere con voi, cari Cervesi e ospiti… Ho benedetto il mare come si benedice la casa, perché il mare per voi è lo spazio di casa allargato, il luogo della condivisione delle vicende cittadine… L’ho fatto per esprimere insieme con voi sentimenti di gratitudine per il passato e per invocare protezione per il futuro’”.