Concorso Enologico Internazionale Città del Vino | International Wine City Challenger

La classifica

Tante medaglie d’oro alla XIX edizione del Concorso Enologico Internazionale Città del Vino | International Wine City Challenger che si è tenuto al Castello di Levizzano di Castelvetro di Modena dal 20 al 23 maggio 2021. I premi sono stati assegnati soltanto al 30% del totale dei vini in concorso, come prevede il rigido regolamento dell’O.I.V. (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino) che impone questo limite a garanzia della qualità dei riconoscimenti assegnati, il cui punteggio parte addirittura da 86,2/100.

Il Concorso prevedeva anche la Sezione Speciale “I Vini dei Sogni Felliniani”, istituito solo per questa edizione in collaborazione con l’Ambasciata delle Città del Vino d’Europa di Rimini, premio ideato per celebrare il centesimo anniversario dalla nascita di Federico Fellini e Tonino Guerra, slittato di un anno a causa della pandemia, come del resto lo stesso concorso enologico. Il premio era riservato esclusivamente a vini prodotti nei “Colli di Rimini” e “ Valle del Rubicone” con le Denominazioni di Origine Protetta “Romagna” e “Colli

di Rimini” assieme all’Indicazione Geografica Protetta “Rubicone”, vini a base di Sangiovese e Rebola.

Le Aziende Vitivinicole che hanno partecipato inviando i lori vini hanno condiviso le celebrazioni del centesimo compleanno di Federico Fellini e di Tonino Guerra e nel contempo hanno dimostrato un’azione di reputazione nei confronti dei Colli di Rimini e della Valle del Rubicone, aggiudicandosi sei Medaglie d’Oro e sette d’Argento, attraverso una rigida selezione di 12 Commissioni internazionali composte di esperti provenienti dai diversi Paesi della Comunità Europea.

La consegna delle medaglie d’oro il prossimo 9 luglio, a Modena, con una cerimonia solenne, mentre la consegna degli attestati “I Vini di Amarcord” è prevista con un’altra cerimonia il prossimo 3 settembre, a Rimini, nella sede dell’Ambasciata delle Città del Vino d’Europa.

Con tale operazione il “Terroir” Colli di Rimini e Valle del Rubicone può vantare un medagliere riconosciuto a livello internazionale a dimostrazione dell’alto grado di qualità raggiunto dai vini prodotti nel territorio in questione sostenuto con forza da anni dall’Ambasciata delle Città del Vino d’Europa. Le bottiglie di vino premiate si fregeranno della dicitura “I Vini di Amarcord”, un altro fattore caratterizzante della “Destinazione Romagna” . Il Vino dei Colli di Rimini e della Valle del Rubicone passa dalla denotazione (indicazione generica) alla connotazione, cioè diventa una risorsa che si distingue dall’altra: nessuno si accontenta (o cerca) la denotazione, ma tutti cerchiamo la connotazione. Detto in altre parole: nessuno cerca un vino in quanto tale, ma tutti si chiedono come bere bene.

Un’operazione cruciale per dimostrare che per mezzo di una bottiglia di vino di qualità il settore dell’ospitalità è in grado di proporre delle confortevoli camere da letto agli “Affamati di Cultura” e agli “Assetati di Conoscenza”, moderni pellegrini stimati nel mondo più di 500 milioni. Questo sistema strategico di integrazione turistica è al servizio dell’economia e della “Fabbrica Territorio” Romagna. Attraverso il business intelligence l’Ambasciata delle Città del vino d’Europa comunicherà al mondo le radici della cultura del vino e dei territori che fanno parte della “Destinazione Romagna”. Le future sfide si dovranno affrontare assieme perche l’unione fa la forza sviluppando un sistema che consenta di controbattere l’individualismo aziendale e il campanilismo locale. Le Aziende Vitivinicole diventeranno quindi le protagoniste del Distretto Turistico Integrato “RoMagnaCoast Profumo di Sangiovese”, dove il vino funziona da “Cicerone” per raccontare le storie e la cultura del popolo, offrendo un altro carattere distintivo alla “Destinazione Romagna”.

Di seguito l’elenco delle Aziende produttrici dei vini dei Colli di Rimini e della Valle del Rubicone premiate, che hanno partecipato al concorso internazionale. Le bottiglie vincitrici sono esposte a Rimini, nella sede dell’Ambasciata delle Città del Vino d’Europa in via Soardi 23 e a disposizione dei media e degli appassionati per coinvolgenti narrazioni.

Allegati