Il primo cittadino ha incontrato Giuseppe Brignani, titolare dellomonimo negozio di vendita e riparazione cicli, e Gian Luca Mariani dell’agenzia immobiliare Eurocasa Due

Due aziende individuali sono state le attività visitate mercoledì 28 luglio dal sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi, che questa volta ha incontrato Giuseppe Brignani, titolare dellomonimo negozio di vendita e riparazione cicli, e Gian Luca Mariani, dellagenzia immobiliare Eurocasa Due. La visita nelle aziende è stata l’occasione per ascoltare da chi vive ogni giorno la quotidianità con i cittadini una concreta testimonianza sulle abitudini, a volte modificate rispetto al passato, dei massesi.

Giuseppe Brignani, negozio di vendita e riparazione cicli, prende il nome dal suo titolare, che gestisce l’attività dal 1988 dopo averla rilevata dal padre Angelo, che a sua volta aveva iniziato a metà degli anni ’50. Giuseppe Brignani, la cui attività si trova in via della Pace, si considera un meccanico, un riparatore di bici, mestiere che negli ultimi 20 anni, spiega, si è praticamente dimezzato. Il negozio svolge attività di riparazione di biciclette, occupandosi di forature, centratura delle ruote, rotture di freni di ogni tipo di bici, oltre alla vendita di biciclette da uomo e donna.
“Qui non mi sento al lavoro – spiega Giuseppe Brignani -, tutto questo grazie a passione ed entusiasmo con cui svolgo la mia attività. Rispetto al passato ho notato che cè meno richiesta di riparazioni mentre sono aumentate le richieste di sostituzione, perché oggi la riparazione è meno conveniente”.

L’agenzia immobiliare Eurocasa Due di Gian Luca Mariani nasce nel 2004 e si occupa di vendita e affitti di immobili, terreni agricoli e attività commerciali. Si trova in via della Pace e si affaccia su piazza Mazzini. “I primi 10 anni del 2000 – è il ricordo del titolare Gian Luca Mariani – sono stati intensi con parecchie attività svolte con un mondo delledilizia che era particolarmente dinamico. La situazione è cambiata a causa della crisi economica che ha penalizzato tutto il settore. Dalla riapertura dopo il lockdown, il 4 maggio 2020, ho notato una forte volontà di indipendenza da parte dei cittadini: è diminuita la richiesta di alloggi in condominio a favore di abitazioni con ingresso indipendente e giardino privato. Sembrano quindi cambiate le abitudini degli italiani nella loro quotidianità; la convivenza condominiale forzata del periodo del lockdown ha esasperato gli stati danimo, le persone sono più insofferenti e anche da questo nasce la richiesta di maggior indipendenza”.

“Le esperienze lavorative che diventato anche di vita di questi due lavoratori – dichiara il sindaco Daniele Bassi – dimostrano che lascolto di chi la quotidianità la vive tra la gente ci fa conoscere nel modo più dettagliato e profondo le nostre comunità. È il caso, appunto, delle testimonianze che Giuseppe Brignani e Gian Luca Mariani ci riportano sulle abitudini dei nostri concittadini. Giuseppe in questi 33 anni di attività ha acquisito esperienza e professionalità elevati, diventando un punto di riferimento per la città e per una clientela di ogni tipo: da chi utilizza la bici come unico mezzo di trasporto a chi la usa per praticare sport. Gian Luca è a contatto ogni giorno con le richieste e le necessità dei cittadini in merito all’edilizia e alla ricerca di case. Un settore che ha ovviamente risentito della crisi economica prima e della pandemia poi”.